la moneta da 50 cent del 1861 vale tantissimo

Avere una di queste stanze in casa significa essere un po’ più ricchi e non saperlo. Ecco i più importanti.

Monete in lire
Monete legge (Adobe)

spesso in casa i nostri possono nascondere veri tesori. Parliamo di monete e banconote, in particolare, in questo caso parleremo delle prime, spesso letteralmente dimenticate nel vecchio borse a mano o cappotti. Ricordi di parenti lontani o stretti, spesso vere reliquie, testimonianza viva e diretta di un’epoca perduta nel tempo, di cui solo questo tipo di traccia può rimanere. Il loro valore, è sorprendente, nemmeno immaginabile.

in ogni caso va bene specificare che oltre alle immaginabili monete antiche, quelle in lire per intenderci, mantengono una valore che non sempre è deducibile. Ci sono aspetti, fattori che influenzeranno una possibile valutazione. Non stiamo parlando esclusivamente di incontrare, dell’anno di conio, per così dire, ma anche e soprattutto delle condizioni, dello stato di conservazione della moneta stessa. Fattore assolutamente decisivo.

LEGGI ANCHE >>> Se scopri di avere questo pezzo in casa, chiama immediatamente un collezionista.

Vecchia lettura: la moneta da 50 centesimi del 1861, un vero piccolo tesoro

In questo caso stiamo parlando di 50 centesimi di lire. Stiamo parlando di una valuta apparsa nel paese in un lontano passato 1825, stiamo parlando di quasi 200 anni fa. Qualcosa di assolutamente straordinario. Immagina che valore può avere una moneta così vecchia attraversato, infatti, gli ultimi duecento anni della storia del Paese. In questo caso parliamo di due differenti colpire.

Le due menta di Firenze rispetto a quello di Roma quell’anno coniarono la moneta in questione con un’edizione limitata. In questo caso, visto il numero molto inferiore di pezzi prodotti a Roma, parliamo di 4mila viene da solo immagina che la versione possa avere loro più valore.

READ  l'acquisto in termini evita la confisca, anche senza trascrizione

LEGGI ANCHE >>> Se hai anche solo 3 di queste stanze in casa, sei molto fortunato: ecco perché

Per il 50 centesimi coniata a Firenze, stiamo parlando di a valore di circa 2mila euro. Per questo invece, coniato a Roma nel 1861, si parla di un valore di 20mila euro. Qualcosa di assolutamente degno di nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *