La NASA completerà il progetto dell’aereo elettrico X-57 quest’anno e annullerà i voli di prova – Professionista IT – Notizie

La NASA afferma che il progetto di sviluppo del velivolo elettrico X-57 sarà completato quest’anno, ma i voli di prova precedentemente annunciati non avranno luogo. Con l’aereo, la NASA vuole acquisire e condividere le conoscenze sugli aerei ad elica elettrica.

L’agenzia americana termina a settembre lavorando sul velivolo, nei mesi successivi è ancora in corso la documentazione e altre attività di rifinitura. Non ci sarà il primo volo di prova. Il team ha affrontato “molteplici sfide” che hanno impedito di garantire la sicurezza, tra cui una carenza di parti chiave e “problemi meccanici” che sono emersi solo in una fase avanzata dello sviluppo dell’aereo.


NASA X-57 con sedici eliche

Nonostante la mancanza di voli di prova, la NASA considera il progetto un successo. L’obiettivo principale non era sviluppare un prototipo, ma essere in grado di creare una piattaforma per testare diverse tecnologie e progetti. Durante questo processo, i ricercatori della NASA hanno riscontrato diversi problemi e soluzioni, che condividono con altri sotto forma di problemi tecnici. documenti.

Ad esempio, il team ha appreso all’inizio del progetto che le batterie agli ioni di litio rappresentano un pericolo se si surriscaldano. Ecco perché i ricercatori hanno sviluppato un design della batteria in cui il surriscaldamento di una cella della batteria impedisce anche il surriscaldamento di altre celle della batteria, il che dovrebbe aumentare la sicurezza. Inoltre, hanno i controllori del motori da crociera dotato di transistor al carburo di silicio, che dovrebbero fornire meno calore. Un terzo sviluppo è l’uso di filtri per ridurre gli effetti delle radiazioni elettromagnetiche.

La NASA ha annunciato il velivolo Maxwell nel 2016. Il velivolo a elica è un P2006T italiano convertito ed è stato prodotto in diverse configurazioni. Ad esempio, c’era una configurazione con due eliche, ma l’esempio di volo avrebbe dovuto utilizzare quattordici eliche elettriche. Due di essi erano destinati al decollo e all’atterraggio, gli altri dodici avrebbero dovuto essere utilizzati in volo a quota di crociera. Secondo la NASA, questo consente di risparmiare il 40% sui costi energetici. L’aereo avrebbe poi sedici moduli batteria, per un peso complessivo di 363 kg.

NASA X-57 con due eliche

READ  Covid, come cambiano i colori delle regioni: Lombardia in rosso anche dopo Pasqua, Campania in arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *