“La perfetta rappresentazione della nascita di un conte” – Libero Quotidiano

Terzo giorno di consultazioni. Oggi, venerdì 29 gennaio, al Quirinale è la volta del centrodestra. E così eccoti Giorgia Meloni, lo chef di Fratelli d’Italia. E si vede con un paio di stampelle e zoppicareinsomma, vittima di un incidente. È stato intercettato dai cronisti poco prima di risalire da Sergio Mattarella, quando gli chiedono cosa gli sia successo, Meloni risponde con una battuta, acuto: “EST la perfetta rappresentazione della nascita di un Conte. Un governo zoppo …Meloni risponde bruscamente, senza spiegare quale infortunio ha subito. Ovviamente il suo è un “no” al conte, un “no” ribadito da giorni senza indugio. Questo conte che però, con il passare delle ore, sembra sempre più distante.

In precedenza, Meloni aveva definito le voci un possibile approccio gossip Silvio Berlusconi e Forza Italia a quello che è stato ribattezzato governo-Ursula: “Ho sentito ieri le parole del presidente Berlusconi e non pensavo fosse interessato all’ipotesi di un governo di Ursula. Una maggioranza di Ursula mi preoccuperebbe, credo che L’Italia ha bisogno di un governo di patrioti, non di un autoproclamato governo filoeuropeo che si fonde e prende gli interessi di Francia e Germania. Abbiamo già un governo pro-europeo che si autoproclama ”, ha spiegato il leader dell’IDF. Radio anche me, su Rai Radio 1.

E ancora una volta, a proposito del fatto che Forza Italia si dichiara un partito europeista, ha aggiunto: “Per carità, fanno parte della dinamica europea, come i Fratelli d’Italia. Penso che Berlusconi non l’abbia mai fattoLa ricetta di Meloni è semplice, schietta, quella che dice da tempo: “Ogni giorno leggo che il centrodestra sarebbe diviso, diviso, una coalizione eterogenea. Questo sarebbe stato devastato dai tentativi di acquisire senatori presumibilmente responsabili, in realtà rivestimenti – ha sottolineato -. Non è andata così. È andata che Conte ha dovuto dimettersi perché non è riuscito a convincere questi rappresentanti di centrodestra a sostenerlo. Mi sembra che la compattezza del centrodestra sia stata infatti l’opzione su cui siamo tutti d’accordo è quella elettorale. Proprio perché possibile, sarebbe quello giusto. Non ho motivo di credere che le cose cambieranno ”, ha concluso Meloni.

READ  Covid, in Brasile mancano i sedativi: legati i pazienti intubati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *