“Ladro di vino da 1,6 milioni” olandese-rumeno ritenuto colpevole di aver rubato una bottiglia di whisky di 40 anni |  All’estero

“Ladro di vino da 1,6 milioni” olandese-rumeno ritenuto colpevole di aver rubato una bottiglia di whisky di 40 anni | All’estero

L’olandese-rumeno principale sospettato di uno spettacolare furto di vino del valore di oltre 1,6 milioni di euro in Spagna nel 2021 è stato condannato a Madrid per un furto leggermente più piccolo ma simile: una bottiglia di whisky scozzese del valore di oltre 5000 euro.

Mercoledì, il tribunale ha condannato Constantín Gabriel Dumitru, 48 anni, a un anno di reclusione, oltre a 3.720 euro di danni a Lavinia, presumibilmente il principale locale gastronomico di Madrid dove avrebbe rubato la bottiglia nel maggio 2019, e altri 1.529 euro al assicuratore. A questa somma, pari a 5249 euro, si aggiunge il prezzo della bottiglia di whisky Balvenie rubata: 5250 euro. Il pubblico ministero aveva chiesto lo stesso risarcimento ma anche una condanna a 18 mesi di reclusione, riferiscono i media spagnoli.

Nel pronunciare la sentenza, il tribunale ha tenuto conto dell’aggravante che un altro processo è pendente nei confronti del 40enne per il furto di una bottiglia di vino esclusivo della più famosa azienda vinicola della regione francese della Borgogna: Romanée- Conti. L’amante del vino olandese-rumeno avrebbe rubato la bottiglia del valore di non meno di 12.000 euro nel 2019 da un negozio duty-free all’aeroporto di Ginevra, in Svizzera. Secondo quanto riferito, ci sarebbero stati ritardi inutili durante il processo di Madrid, per il quale Dumitru non era responsabile il mondo un’attenuante nella determinazione della sanzione.

Dumitro e il suo avvocato hanno negato il furto della bottiglia di whisky durante il processo nella capitale spagnola. Secondo il suo avvocato, le immagini di sorveglianza sulla base delle quali il 40enne è stato condannato non erano prove conclusive. “Tutto quello che vedi è una mano – che potrebbe essere quella del mio cliente da quando era un cliente abituale del negozio – che raccoglie la bottiglia di whisky in questione da uno scaffale”, ha detto al giornale. . Secondo lei, le immagini del video non mostrano che la prende anche la persona che prende la bottiglia. Questo non si riflette nei registri delle partenze del mio cliente. L’esistenza della bottiglia di whisky (che non è stata trovata) non è mai stata provata e non ci sono altre prove”.

READ  Il coronavirus oggi. Oms: "Rimangono molto alti i rischi legati a Omicron"

La corte ha stabilito che c’erano prove sufficienti contro Dumitru. Il direttore del negozio gourmet lo ha ammesso quando è tornato al negozio tre mesi dopo il furto in uno stato di incredulità. Le riprese video del giorno della rapina, 7 maggio 2019, mostrano il 40enne entrato nel negozio, nonostante il clima primaverile, con indosso un berretto di lana e una maglietta a maniche lunghe. Mentre un impiegato del negozio gli ha dato una spiegazione, ha girato la telecamera di sicurezza per non essere riconosciuto. Le seguenti immagini mostrano “chiaramente” come una persona che indossava la stessa maglietta del sospettato abbia preso la bottiglia in questione, ha affermato il tribunale.

Bottiglia da 310.000 euro

Dumitru è stato arrestato dalle guardie di frontiera croate a metà luglio mentre cercava di attraversare il confine dal Montenegro con la sua complice di 29 anni Priscila Lara Guevara dal Messico. Entrambi sono diventati estradato in Spagna. Sono accusati di furto 45 esclusive bottiglie di vino del ristorante due stelle Michelin di Cáceres alla fine di ottobre dello scorso anno. I due uomini sono accusati di furto con violenza in un locale aperto al pubblico, accompagnato o meno da due particolari aggravanti: l’alto valore economico e il valore culturale e artistico del vino trafugato.

Tra le 45 bottiglie rubate c’era un rarissimo Château d’Yquem del 1806, uno dei vini più straordinari al mondo. La bottiglia era quotata a 310.000 euro nella lista dei vini, ma secondo gli esperti non ha prezzo poiché la bottiglia faceva parte di 215 anni di storia gastronomica spagnola.

READ  Gli africani hanno piani di pace per l'Ucraina, ma quanto sono neutrali?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *