Le ginnaste al bellissimo quarto posto nella competizione nazionale, l’oro per l’Italia inavvicinabile

I NOSTRI Sport

Le ginnaste olandesi si comportano bene alla trave e finiscono al quarto posto nelle competizioni nazionali

Le ginnaste olandesi hanno chiuso con un buon quarto posto nella finale nazionale degli Europei di Monaco. L’oro è andato all’inavvicinabile Italia, che ha vinto il titolo europeo per la prima volta dal 2006.

L’italiana Asia D’Amato è stata l’ultima in campo e, sapendo che la medaglia d’oro era quasi certa, ha potuto darne dimostrazione prima di cadere tra le braccia delle compagne. La Gran Bretagna è arrivata seconda, davanti alla Germania, suo paese di origine.

L’Olanda è partita alla trave, la parte più difficile, e ha conquistato l’ottavo posto dopo tre punteggi non troppo alti. Sebbene in seguito siano stati eseguiti tre bellissimi esercizi a terra, l’Orange è rimasto l’ultimo.

Grazie a tre buone prestazioni al volteggio, l’Olanda è salita al quinto posto, e con il bridge come ultima parte davanti a loro, Vera van Pol, Naomi Visser, Tisha Volleman, Sanna Veerman e la riserva Shade van Oorschot sapevano che c’era altro da fare questo.

Buona performance

La performance di Veerman, Visser e Volleman al bridge è impressionante. Quattro mesi fa, la nazionale ha chiesto aiuto in merito all’attuale situazione della ginnastica femminile olandese.

Scopri di seguito le reazioni delle ginnaste e dell’allenatore della nazionale Jeroen Jacobs.

  • Le ginnaste soddisfatte sono cresciute nella competizione nazionale: “Migliorerebbe ogni attrezzo?”

  • L’allenatore di ginnastica Jacobs: “Sono molto felice, date speranza per un futuro positivo”

“La nostra situazione sembra senza speranza. In questo modo, non ci sono prospettive per il futuro”, ha detto la band in quel momento. Il programma sportivo d’élite femminile è stato bruscamente interrotto nell’autunno del 2020 dopo una serie di rivelazioni sugli abusi nel mondo della ginnastica più di un decennio fa.

Quattro mesi dopo, le ginnaste hanno mostrato resilienza a Monaco. Per Visser e Volleman il torneo non è ancora finito. I due tornano per la finale di piano e anche Visser gira la trave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.