Le ondate di caldo stanno sempre più devastando l’India e provocando il caos: “Certamente più intense”

Le ondate di caldo stanno sempre più devastando l’India e provocando il caos: “Certamente più intense”

Le ondate di caldo stanno sempre più devastando l’India e provocando il caos: “Certamente più intense”
Una donna per strada a Chennai durante un’ondata di caldo a maggio

Notizie ONS

  • Aletta Andrè

    corrispondente indiano

  • Aletta Andrè

    corrispondente indiano

È iniziato con 68 morti in tre giorni all’ospedale di Ballia. Subito dopo sono seguite notizie dal vicino quartiere di Deoria: 54 morti. Nel frattempo, 44 ​​persone sono morte in diversi ospedali nello stato del Bihar. Tutto questo probabilmente a causa di un’intensa e inaspettata ondata di caldo. È un fenomeno che sta diventando sempre più comune in India a causa dei cambiamenti climatici.

“Le ondate di calore si stanno decisamente intensificando in India”, ha affermato il dott. Roxy Mathew Koll, climatologo presso il Istituto indiano di meteorologia tropicale e coautore dei rapporti IPCC del panel sul clima delle Nazioni Unite. “Coprono aree più grandi rispetto a prima, stanno diventando più pesanti e più comuni. E si prevede che saranno sei volte tanto entro il 2050.”

Tuttavia, le temperature nel nord dell’India non hanno raggiunto gli estremi di 49 o 50 gradi come lo scorso anno. Il massimo è stato misurato a 45 gradi. È stata la combinazione di alte temperature e alta umidità a rendere pericolosa l’ondata di caldo di questo mese nel nord dell’India.

Il sudore non evapora più

“Gli esseri umani regolano la loro temperatura corporea sudando, dopodiché il sudore evapora”, spiega Koll. “Ma quando l’umidità è più alta, il sudore non può evaporare così rapidamente. Questo fa sì che il calore si accumuli nel corpo ed è così che si ottiene un colpo di calore. Diversi organi possono rompersi e puoi morire per questo. È qualcosa che in noi india negli ultimi anni. Quando molte persone morivano per il caldo, la temperatura di solito non era estremamente alta, ma c’era una combinazione con un’elevata umidità.

READ  Grazie a un batterio, c'è natura morta in una mortale grotta rumena

La combinazione di temperatura e umidità è rappresentata dalla cosiddetta temperatura di bulbo umido. Secondo gli scienziati, gli esseri umani non possono sopravvivere a una temperatura di bulbo umido di 35 gradi (una temperatura percepita di 70 gradi). A questo punto il sudore non può più evaporare.

Scorri per vedere cos’è esattamente questa temperatura a bulbo umido e cosa significa per il tuo corpo:

Questi 35 gradi sono stati a lungo un limite teorico, ma negli ultimi anni sono stati misurati in diversi punti. L’India è uno di quei posti.

“Il riscaldamento globale provoca più umidità nell’atmosfera”, spiega Koll. “E questo vale certamente per l’India, che è circondata su tre lati dall’oceano, che si sta rapidamente riscaldando. Questo mette molta umidità nell’aria.”

Non tutte le stazioni meteorologiche in India misurano l’umidità per periodi più lunghi. Pertanto, non può dire con certezza quale fosse la temperatura del bulbo umido durante la recente ondata di caldo nel nord dell’India.

Cancella la mortalità in eccesso

Koll non ha dubbi sul fatto che le dozzine di morti segnalate fossero legate al caldo, sebbene il numero ufficiale di decessi legati al caldo sia molto basso. Nello stato dell’Uttar Pradesh, quasi nessuno è ufficialmente morto per il caldo di questo mese. Anche la causa della morte di giovani sani con sintomi di colpo di calore, come febbre alta e nausea, non è stata attribuita al caldo.

“In media, circa 350 persone all’anno muoiono ufficialmente a causa del caldo in India”, afferma Koll. “Penso che sia la punta dell’iceberg.” Koll afferma anche che il numero di morti legate al caldo è in aumento.

In Uttar Pradesh, nessuno era stato avvertito di rimanere in casa durante l’ondata di caldo. Ha anche mostrato quanto gli ospedali siano mal preparati per le scottature. Molti ospedali regionali non avevano frigoriferi o condizionatori d’aria. A volte non c’era nemmeno l’elettricità.

Misura tutto e misura meglio

Ecco perché è così importante, afferma Koll, ottenere misurazioni migliori e più dettagliate in tutta l’India della temperatura del bulbo umido e dei tassi di mortalità e degli impatti generali sulla salute pubblica. In questo modo è possibile migliorare l’assistenza sanitaria e progettare sistemi di allerta.

I piani d’azione, come già esistono in alcune città dove, ad esempio, la costruzione viene interrotta nel pomeriggio, vengono distribuiti acqua potabile e ORS e ci sono celle frigorifere pubbliche, devono essere ampliati sulla base di migliori previsioni. “Non abbiamo raggiunto il punto in cui stiamo chiarendo alle persone che hanno davvero bisogno di stare in casa durante certe ondate di caldo. Questo gioca un ruolo importante nella loro crescente letalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *