Le riprese della telecamera rivelano il sabotaggio di un meccanico di auto del Limburgo:…

Così tardi –

Un meccanico automobilistico del Limburgo è stato licenziato sul posto per aver sabotato le auto. I filmati delle telecamere di sorveglianza hanno rivelato l’uomo.

Il meccanico ha tentato di vincere il suo appello, ma il giudice è stato implacabile. Oltre ai 6.000 euro di danni precedentemente inflitti, dovrà pagare ulteriori 3.000 euro di spese.

difetti dell’auto

Il meccanico è stato licenziato sul posto dopo che sono stati riscontrati diversi guasti inspiegabili sulle auto dopo la manutenzione in garage. Alcune auto hanno improvvisamente perso olio, si è scoperto che un aggiornamento del software era stato manomesso in un’auto e un cavo del servosterzo era stato tagliato in un’altra auto.

Le riprese della telecamera hanno mostrato il meccanico che faceva qualcosa sotto un’auto in attesa di essere prelevato. Successivamente, nella zona interessata sono stati trovati una pozza d’olio e un tappo di scarico, il tappo del serbatoio dell’olio.

Il giudice dichiara colpevole il meccanico

Il meccanico inizialmente ha negato di essere vicino all’auto in questione. Di fronte ai filmati delle telecamere a circuito chiuso, non aveva una buona spiegazione per quello che stava facendo lì. Fu poi licenziato.

Il garage si dichiara innocente, intraprende azioni legali e chiede 28.000 euro di TFR. Tuttavia, il giudice distrettuale ha ritenuto convincente il filmato e ha condannato il meccanico a pagare al suo capo 6.000 euro per il rimborso di stipendio, danni e spese legali.

Costi aggiuntivi

In appello, il giudice ha anche stabilito che il meccanico era colpevole. Oltre ai 6.000 di risarcimento, deve pagare ulteriori 772 euro di spese legali e 2.228 euro di spese legali dalla controparte.

READ  Coronavirus, superati 100 milioni di casi nel mondo | AstraZeneca: Non violiamo il contratto, non deviamo mai le fiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.