L’economia spagnola più sensibile ai cambiamenti climatici

L’economia spagnola più sensibile ai cambiamenti climatici

InternazionaleMar 27 ’23 12:12Modificato il 27 marzo ’23 14:21Autore: Giovanni Luca

Delle quattro maggiori economie dell’UE, la Spagna è la più colpita dal cambiamento climatico. Lo afferma uno studio della Banca centrale europea. In particolare, la combinazione con l’attuale elevata inflazione pone grossi problemi. Soprattutto nel campo della ristorazione e dei servizi.

È noto che il cambiamento climatico ha un forte impatto sull’economia. Il gelo danneggia le scorte di cibo, le inondazioni interrompono le catene di approvvigionamento e le ondate di calore riducono la produttività sul posto di lavoro. Ma tale influenza è distribuita in modo sproporzionato tra i paesi, secondo i ricercatori della BCE. Ad esempio, un’ondata di caldo in Germania ha un impatto limitato sull’inflazione, mentre in Italia o in Spagna l’aumento della temperatura media ha effetti notevoli e persiste per mesi.

Leggi anche | Il premier spagnolo a Pechino, “Madrid conta sempre di più”

Il letto di un fiume in secca vicino a Barcellona.  Delle quattro maggiori economie dell'UE, la Spagna è la più colpita dai cambiamenti climatici.
Il letto di un fiume in secca vicino a Barcellona. Delle quattro maggiori economie dell’UE, la Spagna è la più colpita dai cambiamenti climatici. (ANP/Zuma Press)

Secondo l’agenzia meteorologica spagnola AEMET, l’ondata di caldo estremo in Spagna lo scorso anno ha causato un calo significativo della produzione di olio d’oliva. Nel 2022 saranno state prodotte meno di 700.000 tonnellate, rispetto a un milione e mezzo di tonnellate nel 2021. Allo stesso tempo, in Spagna, come in altri paesi dell’UE, i prezzi dei prodotti alimentari sono aumentati notevolmente.

Leggi anche | Germania e Spagna contro l’etichetta verde per il nucleare

fiumi secchi

Secondo i ricercatori, le fluttuazioni estreme della temperatura determineranno in gran parte il tasso di inflazione entro il 2035, come si può leggere in la ricerca dove il giornale spagnolo Cinco Dias scritto sopra. I prezzi del cibo continueranno a salire mentre la produzione diminuisce e l’offerta di cibo si deteriora a causa delle interruzioni nelle catene di approvvigionamento. Ad esempio, il trasporto per via d’acqua è ulteriormente complicato dal prosciugamento dei fiumi.

READ  Perché la scabbia è aumentata ultimamente?

Leggi anche | Una donna ai vertici del Fmi: “Maggiori rischi per la stabilità finanziaria”

La BCE è anche preoccupata per l’impatto del cambiamento climatico sul turismo, una parte importante dell’economia spagnola. Secondo l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), le ondate di caldo estremo diventeranno molto più frequenti.

incendi boschivi

Quest’anno, la Spagna è stata colpita da incendi boschivi all’inizio della stagione. Dalla scorsa settimana un incendio divampa a Castellón e Teruel, a nord di Valencia. Secondo i media locali, sono bruciati 4.000 ettari. Anche se il fuoco sembra essere sotto controllo, il caldo e il vento rimangono una minaccia. Temperature elevate sono attese anche per i prossimi giorni.

L’anno scorso, centinaia di incendi boschivi hanno bruciato un’area di 3.000 chilometri quadrati. È un’area delle dimensioni della provincia dell’Olanda Meridionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *