LICIACube, il satellite italiano che filmerà per la prima volta lo scontro tra due asteroidi

Tutto è pronto per il lancio di LICIACube, il satellite interamente italiano che, per la prima volta nella storia, riprenderà lo scontro tra due asteroidi. Come riporta l’agenzia Ansa, il microsatellite, orgoglio del genio e della manodopera italiana, registrerà il primo tentativo di deviare un asteroide, cosa mai successa prima… se non nei film di Hollywood.

LICIACube, il satellite italiano: i dettagli (Foto Ansa)

Una missione di cui farà parte DARD, acronimo di Double Asteroid Redirection Test (che sta per test della deviazione di due asteroidi), effettuato dall’agenzia spaziale americana, il Nasa. LICIACube è stato presentato ieri negli stabilimenti di Argotec, azienda torinese, dove lo stesso satellite è stato costruito per conto dell’ASI, l’agenzia spaziale italiana. A breve verrà trasportato oltreoceano, dove resterà in attesa del lancio in orbita che dovrebbe avvenire, se i tempi verranno rispettati, entro la fine dell’anno. Ma vediamo nel dettaglio come è fatta questa “macchina”.

LICIACUBE, IL SATELLITE CHE FILMERÀ LO SHOCK TRA DUE ASTERODI: ECCO COME SI SVOLGERÀ LA MISSIONE

POTREBBE ESSERE INTERESSATOQuesto asteroide vale una fortuna ma rimane un mistero per gli esperti

è un satellite delle dimensioni di una scatola da scarpe, quindi estremamente piccolo, e avrà l’onore di registrare in video digitale il primo test per capire se è possibile o meno deviare due asteroidi, esperimento che permetterà anche di specificare se La Terra è pronta o no in caso di impatto devastante con un corpo celeste. LICIACube viaggerà per 11 mesi a bordo di DART per una buona distanza 11 milioni di chilometri, e raggiungerà l’asteroide alla fine del suo lungo viaggio Didimo: in quel momento, quando raggiunge il bersaglio, si lascia andare e filma l’esperienza.

READ  per questo le infezioni aumentano, parla VIROLOGA ILARIA CAPUA »ILMETEO.it

POTREBBE ESSERE INTERESSATOLa NASA ha simulato l’impatto di un asteroide sulla Terra ed è andata molto male…

“Nano e micro satelliti come LICIACube – parole all’agenzia Ansa di Giorgio Saccoccia, Presidente di UPS – ti permettono di testare tecnologie molto avanzate ad alta velocità ea basso costo. Si tratta di piattaforme su cui investiamo da tempo come UPS e sulle quali è possibile testare applicazioni praticamente per tutti i settori e offrono opportunità significative per molte PMI italiane». Davide Avino, CEO di Argotec: “Con la piattaforma Hawk, un microsatellite tutto italiano sarà in grado di monitorare l’impatto cinetico di una sonda con un asteroide. LICIACube sarà anche l’oggetto italiano che per la prima volta nella storia colpirà un bersaglio così lontano. Questi primati rappresentano una grande responsabilità per il team Argotec ma allo stesso tempo un motivo di orgoglio per l’Italia”. Ora non ci resta che avviare il conto alla rovescia per l’inizio della missione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *