L’Italia arresta 29 persone per traffico di migranti dalla Grecia e dalla Turchia

L’Italia arresta 29 persone per traffico di migranti dalla Grecia e dalla Turchia

Mercoledì la polizia italiana ha arrestato 29 persone accusate di appartenere a un gruppo criminale che contrabbandava migranti dalla Turchia e dalla Grecia in barca, secondo una dichiarazione.

L’Italia sta assistendo a un forte aumento del numero di migranti via mare: più di 45.000 sono sbarcati finora nel 2023, rispetto ai circa 12.000 dello stesso periodo dello scorso anno, con il numero proveniente principalmente dal Nord Africa.

Sempre più spesso le navi raggiungono le coste italiane anche attraverso la rotta del Mediterraneo orientale. A febbraio, decine di persone che avevano lasciato la Turchia sono morte in un naufragio al largo della regione meridionale della Calabria.

La polizia ha detto che le 29 persone arrestate facevano parte di una rete che operava anche in Grecia e Turchia. I 29 non solo hanno contrabbandato i migranti in Italia, ma li hanno anche aiutati a raggiungere i paesi dell’Europa centrale e settentrionale, ha detto la polizia.

La polizia ha detto che i migranti – per lo più provenienti dall’Asia e dal Medio Oriente – hanno chiesto tra i 7.000 e i 15.000 euro ($ 7.705-$ 16.512) per il viaggio e i trafficanti hanno fatto ampio uso di barche a vela per sfuggire ai controlli della polizia in mare.

I capitani delle barche erano per lo più ucraini o persone della “regione dell’ex Unione Sovietica”, secondo la dichiarazione, mentre altre parti del gruppo criminale provenivano principalmente dal Medio Oriente.

($ 1 = 0,9084 euro)

READ  Artisti circensi italiani contro nazisti, bambola robot assassina e viaggio nel tempo con il naso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *