L’Italia si assicura la vittoria nel girone dei Tigri Gialli della Coppa del Mondo poiché ha ancora una possibilità di raggiungere i quarti di finale

L’Italia si assicura la vittoria nel girone dei Tigri Gialli della Coppa del Mondo poiché ha ancora una possibilità di raggiungere i quarti di finale

© BELGA

L’Italia ha vinto sabato a Rotterdam nel girone del Belgio nel secondo turno dei Mondiali di pallavolo femminile. La Cina è andata 3-0 per l’ascia. 26-24, 25-16 e 25-20 erano le posizioni fisse.

Jeroen De PauwFonte: Belgio

L’Italia ha vinto sabato a Rotterdam nel girone del Belgio nel secondo turno dei Mondiali di pallavolo femminile. La Cina è andata 3-0 per l’ascia. 26-24, 25-16 e 25-20 erano le posizioni fisse.

Il campione europeo in carica ha 25 punti in 9 partite, davanti a Brasile (20 punti in 8 partite), Giappone (18 punti in 8 partite) e Cina (17 punti in 8 partite). Il Belgio (15 punti in 7 partite) segue al quinto posto ma ha giocato una partita in meno. Se gli Yellow Tigers vincono la prossima partita, salgono al terzo posto in classifica con tre punti in più.

Brasile e Cina

Gli Yellow Tigers sono ancora in lotta per la qualificazione al prossimo turno e nelle ultime due gare del girone affronteranno Brasile (sabato alle 17) e Cina (domenica alle 12:30).

Nella seconda fase a gironi, che durerà fino a domenica a Rotterdam e alla polacca Lodz, le prime quattro squadre dei gironi A e B della prima fase a gironi sono state sorteggiate nello stesso girone. I risultati della prima fase a gironi sono stati mantenuti.

La squadra dell’allenatore Gert Vande Broek sta lottando contro Brasile e Cina per un posto nei quarti di finale. © BELGA

Ancora una volta, i primi quattro si qualificano finalmente per la fase a eliminazione diretta ad Apeldoorn. I quarti di finale si giocheranno l’11 ottobre. Nell’altro girone, i campioni del mondo in carica Serbia e Stati Uniti, campioni olimpici, si sono già assicurati il ​​biglietto per il turno successivo.

READ  Mercato Juventus: arrivano due attaccanti per Pirlo, lontano Suarez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *