Luca Borsato riceve “commenti di odio e minacce di morte” | pettegolezzo

“Laddove sono certamente consapevole che avere un nome noto può essere un privilegio, ho sperimentato in questi anni quali sono le conseguenze di un cambio di barra. Le collaborazioni riguardanti la mia musica si sono fermate e sono andate in pezzi”, condivide Luca. “Oggi i commenti odiosi e le minacce di morte non mi sono più estranee. E anche se vorrei liberarmi da qualcosa da cui sono separato, sembra non esserci alcuna possibilità per questo.

La cantante non scrive il messaggio per ‘abbi pietà o attenzione’, ma vuole ‘non nasconderti più’. Per questo motivo ha deciso di pubblicare lui stesso la sua musica. “Senza un’etichetta, senza manager, senza fotografi o videografi, senza un team di media”.

propria storia

Secondo Luca, questa decisione va contro il consiglio che gli è stato dato, ma non vuole più stare fermo. “Sono la mia persona, con la mia storia e il mio suono. Questo è ciò che intendo e perché mi sento in dovere di iniziare con questa affermazione.

Il cantante non dirà altro sulla “situazione attuale” in questo momento e si concentrerà sulla sua musica. “Non so come andrà a finire, ma non vedo l’ora di condividere finalmente le canzoni con il mondo”.

Marco Borsat

A metà dicembre una donna di allora 22 anni ha denunciato “aggressioni indecenti” ai danni di Marco Borsato. La donna ha detto di essere stata maltrattata dal cantante dall’età di quindici anni.

A metà gennaio, tramite il programma online Arrabbiato da BnnVara niente più accuse a Marco Borsato. Nella sua posizione di allenatore a La voce dell’Olanda e Il figlio della voces diversi candidati e collaboratori.

READ  "Non era il momento per noi, il dolore"

VIDEO: Il giornalista Jordi Versteegden parla delle conseguenze della decisione di Luca Borsato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.