L’uccisione degli uccelli a Capodanno a Roma

AGI – Aggiornamento ore 13:00

Strage di uccelli a Roma. Sono centinaia le carcasse di uccelli trovate morte per strada, a causa dei barili esplosi a Capodanno. Foto e video stanno circolando sui social, tra cui Facebook e Twitter, e immortalano, in particolare , un tratto di strada da Via Cavour.

Roma: il fantastico risultato della notte. Gli esseri umani non si negano mai, c’è poco da fare. I barili sono una necessità per lui.

pubblicato da Enrico Rizzi il suo Venerdì 1 gennaio 2021

Alcune immagini mostrano le mandrie, solitamente appollaiate sugli alberi intorno alla Stazione Termini, che volano fino a scontrarsi con i cavi dell’alta tensione. I video sono stati girati intorno a mezzanotte. Uccelli morti sono stati trovati anche in altre zone centrali della capitale. In via San Vitale, vicino alla questura, sono presenti per strada diverse carcasse di uccelli.

“Il fantastico risultato di quella notte a Roma. L’essere umano non rifiuta mai. Le botti per lui sono una necessità”. Così Enrico Rizzi, attivista per i diritti degli animali, ha commentato su Facebook, accompagnato da foto, la notizia delle centinaia di carcasse di uccelli rinvenute senza vita in molte strade di Roma dopo l’esplosione dei barili di Capodanno.

Si sono scontrati per paura e disorientamento a causa delle esplosioni dei fuochi d’artificio“Così ha parlato l’associazione Lipu, Lega italiana per la protezione degli uccelli, della strage di uccelli avvenuta il capodanno a Roma.

“Sono pochi i sopravvissuti – aggiunge l’associazione – purtroppo la tecnica delle esplosioni con disorientamento viene spesso utilizzata, soprattutto dai bracconieri. Gli uccelli dormono sugli alberi e, ai primi suoni sospetti, si emozionano. La paura li fa perdere la concentrazione e questo li fa colpire l’un l’altro o il muro“.

READ  El Shaarawy: "Ho segnato il gol che sognavo, è stata una grande emozione"

Meno probabile che siano stati colpiti da petardi. “Avremmo bisogno di un cecchino – spiegano i volontari -. Quando siamo stati contattati alle 2 di notte non c’era già molto da fare. Ci hanno detto che via Cavour era piena di uccelli morti. , ma penso che sarà lo stesso in altre regioni “.

“Da giorni – spiegano Piergiorgio Benvenuti e Fabio Ficosecco, rispettivamente presidente nazionale e leader romano del movimento ecologico” Ecoitaliasolidale “- abbiamo fatto appello in tutti i modi al sindaco Raggi perché vieti l’uso delle botti per tempo e non al 90 ‘Inutilmente e come al solito il divieto è stato siglato oltre la scadenza quando già lo possedeva chi intendeva utilizzarlo.Si ricordano da anni quante ragioni del I divieti sono tanti: la tutela della salute pubblica, il benessere degli animali e, quest’anno più che mai, è stato necessario limitare il carico di lavoro negli ospedali, già sotto pressione a causa del Covid-19 ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *