Malattie cardiovascolari per il 66% degli italiani: patologie e cause, uno studio

Malattie cardiovascolari per il 66% degli italiani: patologie e cause, uno studio

Le malattie cardiovascolari sono una causa di morte diffusa sia in Italia che nel resto del mondo, secondo un’indagine promossa da Sanofi. Quasi due pazienti su tre potrebbero sviluppare malattie cardiovascolari, in particolare con l’avanzare dell’età. Tuttavia, i pazienti ad alto rischio di eventi cardiaci, come quelli affetti da diabete, ipertensione e patologie vascolari, sono scoraggiati dal fatto che non riescono a raggiungere i livelli ottimali di colesterolo LDL nonostante le terapie di base e uno stile di vita sano.

Per combattere questo problema, Sanofi ha lanciato la campagna ‘Vinci contro il colesterolo. Previeni l’infarto. Agisci prima’, che si propone di informare i pazienti e coloro che si occupano di loro sui rischi legati al colesterolo LDL e sensibilizzarli sull’importanza di intervenire e monitorare la propria salute in modo tempestivo.

Il progetto prevede un’area dedicata sul sito www.vincicontroilcolesterolo.it che fornisce informazioni sul rischio cardiovascolare associato al colesterolo LDL e aiuta a individuare centri specializzati nella gestione delle dislipidemie. Il colesterolo LDL è la principale causa delle malattie cardiovascolari, ma meno del 50% delle persone intervistate ne riconosce i danni per la salute del cuore.

È fondamentale sensibilizzare la popolazione sull’importanza di conoscere il proprio colesterolo e prevenire l’ipercolesterolemia, soprattutto per i pazienti ad alto rischio. Fortunatamente, esistono terapie innovative per abbassare i livelli di colesterolo LDL e ridurre il rischio di mortalità.

La campagna ‘Vinci contro il colesterolo. Previeni l’infarto. Agisci prima’ aiuta i pazienti a seguire il percorso corretto per una prevenzione efficace. Gli anticorpi monoclonali inibitori della proteina PCSK9 sono un’opzione terapeutica efficace per i pazienti con ipercolesterolemia ad alto rischio cardiovascolare. È importante agire tempestivamente per ridurre i livelli di colesterolo LDL e diminuire così il rischio di eventi cardiovascolari.

READ  Hamelin Prog: Allarme in Giappone per il «batterio mangiacarne»

Una gestione efficace del paziente ad alto rischio cardiovascolare richiede la collaborazione tra cure primarie e centri ospedalieri, con un intervento farmacologico precoce e un monitoraggio costante delle condizioni cliniche. La campagna ‘Vinci contro il colesterolo. Previeni l’infarto. Agisci prima’ si pone l’obiettivo di favorire questa collaborazione e garantire una prevenzione adeguata per i pazienti affetti da malattie cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *