Meteo, neve in pianura torinese a Bologna. Acqua alta, Mose in azione a Venezia

Roma, 2 dicembre 2020 – The fornire ci hanno avvertito: ecco neve a bassa quota. E da Torino a Nuoro, passando Bologna (in allerta arancione), i fiocchi sono arrivati. Alluvioni previste anche a Venezia, tanto che questa mattina il sindaco Brugnaro ha innalzato il Mose, ma la città è asciutta. Sta nevicando anche Lombardia, con Milano imbiancata.

Tutte le notizie meteorologiche

Allerta gialla in Piemonte

L’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (ARPA) ha lanciato un allarme giallo per le aree meridionali della regione. La depressione, più bassa che in Danimarca, ha portato a un peggioramento del tempo da ieri. La nevicata più pesante del cuneese: 15-20 centimetri a Borgo San Dalmazzo, 10 ad Alba. Anche la città di Cuneo è stata imbiancata. Fiocchi bianchi anche nelle regioni di Asti, Torino e Alessandria. Si prevede una graduale attenuazione dei fenomeni, con comunque un temporaneo miglioramento da domani, associato a gelate mattutine.

.

Prima neve a Bologna

Primi fiocchi di neve su Bologna. Questa mattina la città si è svegliata con una leggera nevicata che non ha causato particolari disagi. Secondo il rapporto, le precipitazioni continueranno, con intensità variabile, per tutta la giornata di oggi in tutta la regione. Il Comune di Bologna informa che, secondo Piano Neve, “sono usciti 35 spargisale (principalmente in collina ma alcuni anche in pianura) e 50 lame in collina” e consiglia di guidare con prudenza.

Toscana, neve sui passi appenninici

Relazioni dalla Sala della Protezione Civile della Città Metropolitana di Firenze nevicate sui passi appenninici, in particolare nei settori del Mugello e alto Mugello. Possibili critiche sulla fattibilità dell’abilità. Sono in corso gli interventi degli operatori metropolitani con spazzaneve e spargisale.

READ  In Edicola del Fatto Quotidiano il 18 dicembre: Non voleva il gruppo di lavoro, ora lo chiede. Scherzo di Renzi, 20 richieste di riscatto e una riunione di 30 minuti

Pistoia: neve a bassa quota, alcuni camion bloccati

Milano bianca (e indaffarata)

Prima nevicata anche a Milanoe, nonostante il blocco, il traffico è tornato, soprattutto nelle strade centrali della città. Si sveglia così il capoluogo lombardo, con un primo accenno di nevischio al mattino, che via via diventa un abbondante branco. Con la riapertura di alcune attività e la scelta di abbandonare i mezzi pubblici, biciclette o ciclomotori a causa delle condizioni meteorologiche, tornano le linee di auto. Da mesi non si fa la fila, soprattutto lungo la circonvallazione dei bastioni e la tangenziale interna.

immagine

Venezia, Mose in azione

Il Mose è stato allevato questa mattina a Venezia da cui proteggere la cittàalta marea che in mare raggiungerà un massimo di circa 120 centimetri – previsione rivista rispetto alle 130 iniziali – intorno alle 10:45 Con l’impianto attualmente rialzato, spiega il centro di marea del comune, il livello dell’acqua è di 107 cm sopra le dighe, il 60 invece nella laguna interna, o il meno colpito intorno a 5, e la città storica è quindi asciutta. Più importante è il fenomeno a Chioggia, dato che soffia la Bora, non lo scirocco: oltre le barriere del Mose il mare è di 111 cm, in paese il livello è di 90 cm.

E mentre piove a Venezia, vevica nel resto del Veneto: Le precipitazioni sono un po ‘più intense nelle province di Verona e Vicenza. La nevicata è iniziata in piena notte e all’alba molti paesi avevano già una leggera patina bianca. Verso il mattino i fiocchi si sono trasformati in nevischio e sulle strade la neve si sta sciogliendo. Nessun problema di traffico. Le autostrade e le arterie principali, dice Polstrada, sono tutte percorribili, grazie all’entrata in servizio di spazzaneve e spargisale.

READ  Le migliori offerte del Cyber ​​Monday MediaWorld: iPhone, Samsung, TV e altro

Gelato nella regione nuoraise

Allerta per neve e ghiaccio in Sardegna per mercoledì sera e per l’intera giornata di giovedì, comunica la direzione regionale della protezione civile. Sul Gennargentu vengono monitorati i passi di “Corre ‘e Boi”, “Jenna Silana” e “Tascusi” “. L’allarme è esteso anche sull’altopiano “Campeda”, nel tratto compreso tra Macomer e Bonorva della Carlo Felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *