Migliaia di cospiratori scrivono al fisco: voglio i miei 1,5 milioni di euro

Migliaia di cospiratori scrivono al fisco: voglio i miei 1,5 milioni di euro

I teorici della cospirazione sono stati indotti a credere di non dover più pagare le tasse o di essere ancora vincolati dalle leggi e dai regolamenti olandesi. Chiunque riesca a “staccare” dallo stato olandese riceverà anche 1,5 milioni di euro e l’eventuale debito ipotecario decadrà, o almeno così la promessa.

L’amministrazione fiscale e doganale ha ricevuto almeno 7.900 lettere. Dietro queste lettere c’è un consulente di pubbliche relazioni di Amsterdam, che si definisce il “ministro”. Chiede centinaia di euro a persona per aiutare con queste applicazioni, Rapporti NRC† “Ci sono molti soldi nella tua fiducia di nascita, molti soldi. E quei soldi sono tuoi”, dice nei video che circolano nei gruppi su Facebook e Telegram.

Erede di una società nei Paesi Bassi

Undici persone sono andate anche oltre la semplice lettera al fisco. Hanno fatto appello al giudice. Secondo loro, dietro il fisco c’è un fondo fiduciario che è gestito, tra gli altri, dal re e dal primo ministro in qualità di amministratore delegato della società commerciale Nederland. Come erede di questa società, ogni olandese avrebbe diritto a un’eredità di 1,5 milioni di euro.

Alla fine di febbraio, si è pronunciato il tribunale distrettuale dei Paesi Bassi centrali. Non è d’accordo con gli autori della lettera. Inoltre, non esiste il “Trust Tax Office” a cui si applicano, scrive il tribunale

Il consulente delle pubbliche relazioni di Amsterdam informa l’NRC di non conoscere nessuno che abbia mai ricevuto il loro affidamento di nascita. Non vuole rispondere alle altre domande del giornale.

falsi profeti

“Non credete ai falsi profeti”, avverte il segretario di Stato Marnix van Rij (Fisco). “Chiunque scriva una lettera riceverà una risposta adeguata”, ha detto un portavoce dell’amministrazione fiscale e doganale. Funzionari che lo fanno “avrebbero anche potuto aiutare le persone con una richiesta motivata”.

READ  Twitter lancia il servizio di abbonamento "spunte blu".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *