Molte più persone stanno cambiando lavoro a causa della carenza di personale |  Economia

Molte più persone stanno cambiando lavoro a causa della carenza di personale | Economia

A causa della carenza di personale, lo scorso anno una media di 363.000 dipendenti ha cambiato lavoro ogni trimestre. Soprattutto le persone con un contratto di lavoro breve passano a un nuovo capo.

L’Ufficio centrale di statistica dice che non si può parlare di record. “Ma oserei dire che ci sono sempre più cambi di lavoro e ce ne sono molti di più rispetto agli anni precedenti”, afferma il capo economista Peter Hein van Mulligen. “L’anno scorso ce n’erano di più che nel 2021 e nel 2021 ce n’erano di più rispetto all’anno prima”.

In particolare, le persone con un contratto di lavoro più breve sono passate ad un altro datore di lavoro. Quasi sei persone su dieci che hanno cambiato lavoro avevano lavorato per il loro precedente datore di lavoro per meno di due anni. Solo il 17% (60.000 persone) degli switcher ha lavorato per il proprio capo per cinque anni o più.

Formazione scolastica

Le persone che cambiano lavoro sono relativamente spesso scolari e studenti con un lavoro retribuito o part-time. Di tutti coloro che hanno cambiato lavoro, il 38% (137.000) aveva frequentato la scuola. Tra i dipendenti con pochi anni di servizio, un numero relativamente elevato di dipendenti ha cambiato lavoro nella logistica, come autisti, caricatori, scaricatori e riempitivi. Anche i dipendenti che avevano lavorato solo di recente in un settore commerciale o di servizi, come cassiere o addetto al call center, o come aiutante di cucina, cuoco o cameriere, cambiano spesso lavoro.

Lo studio CBS mostra che tra i dipendenti più anziani, sono le persone che esercitano una professione commerciale quelle che hanno cambiato lavoro di più. Oltre ai cassieri, c’erano relativamente molti impiegati al dettaglio. Al contrario, i dipendenti con almeno due anni di servizio in una pubblica amministrazione, sicurezza o professione legale, come dipendenti pubblici e personale militare, sono stati relativamente stabili. Van Mulligen non è sorpreso: ,,Sappiamo che se le persone sono state con un datore di lavoro più a lungo, è meno probabile che cambino lavoro. “

READ  Fare il pieno più caro, affittare il più possibile: cosa cambierà per il portafoglio dal 1° luglio? - Controllo

Secondo il chief economist, il fatto che molte più persone abbiano cambiato datore di lavoro è legato alla carenza di personale. Mai prima d’ora la richiesta di personale è stata così forte. Van Mulligen: ,,Le persone vedono che ci sono molti posti vacanti e sono convinte che le cose funzioneranno.

Guarda i nostri video di notizie nella playlist qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *