MotoGP, Rossi: “il favorito della Ducati, ma nessuno sa cosa succederà alla fine della gara”

Il primo obiettivo di Valentino Rossi è stato raggiunto, quello di piazzarsi nella top 10 della classifica e prendere un posto in Q2.. Oggi era la priorità di tutti i piloti, considerando che nelle FP3 le temperature saranno più alte e migliorare sarà difficile per tutti. Così il Dottore può dormire sonni tranquilli stanotte e domani concentrarsi sui dettagli.

Mi sento abbastanza bene – dado – L’obiettivo di essere nella Top 10 oggi era importante e mi trovo bene sulla moto. Ho già migliorato il mio tempo di prova, sono a meno di mezzo secondo da Miller ma 9 °, così è la MotoGP“.

Cosa vorresti migliorare ulteriormente?
Mi piace il bilanciamento della moto, quindi devo solo concentrarmi sui dettagli, come l’elettronica per la gestione della potenza. Tuttavia, la scelta degli pneumatici sarà fondamentale per la gara, perché oggi è stato più caldo del previsto, sembra anche domani, ma domenica le temperature potrebbero essere più basse. Inoltre, ovviamente, le qualifiche saranno importantie “.

La Yamaha ha armi contro le Ducati su questa pista?
“La M1 è generalmente veloce a Losail. Oggi ho seguito Miller e Bagnaia, sono veloci, la loro moto accelera bene e sono molto in forma, al momento sono la squadra più forte. È facile dire che sono i preferiti, ma ho capito che ero più veloce di loro in curva. Sarà dura per tutti, ma il punto è questo nessuno sa cosa succederà nella seconda parte di gara, noi non lo sappiamo e la Ducati non lo sa. Per questo domani dovremo lavorare per cercare di capirlo, ma non avremo la risposta definitiva fino a domenica sera“.

READ  Il Dpcm cambierà. Zone rosse locali più severe, fine settimana come il Natale: indicazioni Cts

I Suzukis sono nei guai?
In realtà ho paura di Rins, oggi si è divertito ed è generalmente più in difficoltà nella pratica. Inoltre, le Suzukis escono nella seconda parte di gara, perché possono usare le gomme morbide e stressarle meno. Domenica saranno avversari tosti, soprattutto Alex, ma non escludo Mir perché è il campione del mondo e oggi era di gran lunga fuori dalla top 10.“.

Ti senti pronto per la gara?
Sono contento di come ho iniziato questo weekend, mi sento forte e guido bene. Nei test ho lavorato sul mio stile e ha funzionato, inoltre mi sento più in forma rispetto allo scorso anno. Mi trovo bene in squadra e stiamo lavorando nel modo giusto nel box.

Le previsioni danno vento forte per domenica, c’è il rischio che la gara venga rinviata a lunedì?
Tutto dipenderà dalla direzione in cui soffia, in pratica il vento non era pazzo ma ha portato sabbia in pista. È difficile capire cosa succederà, ovviamente preferisco correre domenica “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *