Muore in un incidente il pilota italiano dell’Eurofighter

Muore in un incidente il pilota italiano dell’Eurofighter

Il pilota dell’Aeronautica Militare italiana fa schiantare il suo Eurofighter non sopravvissuto. Il suo aereo è precipitato ieri e il suo corpo senza vita è stato ritrovato ieri sera.

L’incidente è avvenuto pochi chilometri a sud-est dell’aeroporto di Trapani-Birgi subito dopo una regolare missione di addestramento. Si diceva che il pilota stesse scendendo in avvicinamento all’aeroporto quando si è verificato il disastro. Non è ancora chiaro cosa abbia causato l’incidente, secondo Aeronautica Militare, l’Aeronautica Militare Italiana. I soccorritori hanno trovato i resti del capitano Fabio Antonio Altruda, 33 anni, del 37° Gruppo sul luogo dell’incidente nelle prime ore di mercoledì. Il Presidente del Consiglio italiano Giorgia Meloni ha espresso le sue condoglianze a nome del governo alle famiglie del pilota e all’Aeronautica Militare.

Eurofighter

L’Eurofighter Typhoon è stato costruito da un consorzio europeo in parte italiano. L’aereo è utilizzato, tra gli altri, dalle forze aeree di Germania, Italia e Regno Unito. In Italia e nel Regno Unito è già stato deciso di sostituire l’Eurofighter con l’F-35. Anche la Germania sembra farlo, ma deve essere fatto anche questo mese essere ratificato dal parlamento. Gli italiani stanno ancora pilotando l’Eurofighter al momento, poiché la consegna dell’aereo al Paese non ha ancora preso slancio. Quando tutti i velivoli saranno consegnati, l’Aeronautica Militare disporrà di 75 F-35.

READ  Vaccino Covid, 153.000 dosi somministrate a insegnanti e Ata. Area dati per regione. AGGIORNARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *