nel 2022 sulla bolletta elettrica

Una delle tasse più contestate dagli italiani. Il canone Rai non è ancora stato tolto dalla bolletta elettrica.

Foto © AdobeStock

Il canone Rai è probabilmente la tassa più contestata dai cittadini italiani. Non è l’importo in sé che è in discussione, ma la natura stessa dell’imposta. Molti definiscono il servizio offerto da tv pubblico povero e quindi non meritevole di tale importo. Altri, invece, trovano impreciso e anacronistico che una tassa venga pagata solo per il possesso del dispositivo. televisione, perché poi, in effetti, è proprio così.

In ogni caso, di 2016 tenuto conto del numero di evasori fiscali che hanno continuato a non pagare il canone televisivo in Italia, si è deciso di abbinare tale imposta alla bolletta elettrica. Piccoli pagamenti presenti sul conto del fattura dei suoi utenti e quindi un pagamento dilazionato per atti ma obbligatorio. Un’altra cascata di proteste. Oggi l’onere, anche su richiesta dell’Istituzione europea, dovrebbe tornare ad essere un’imposta separata, escludendo le bollette dei vari servizi pubblici.

Canon Rai, anche l’Europa avverte l’Italia del cannone

Il Commissione europea precisato, infatti, che l’applicazione del canone Rai in bolletta determina un maggior costo della fornitura di energia elettrica per ogni utente: Urge che il Governo si faccia carico del canone Rai, a seguito della richiesta dell’UE di rimuoverlo dalle bollette elettriche nell’ambito dell’applicazione del PNR. Se lo standard non può adattarsi al Riforma della concorrenza, entriamo in un altro provvedimento, ma la riflessione va fatta al più presto, soprattutto dopo il brutto spettacolo che regala la Rai sulle Olimpiadi”.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass, novità importanti per chi non ce l’ha: cosa non potrai più fare

La situazione dovrebbe cambiare nel 2022, fino a tale momento, il canone Rai continuerà ad essere confluito nella bolletta elettrica. In ogni caso sarà un ritorno al passato con il cannone che verranno riesaminate singolarmente. Le proteste dei cittadini continueranno ad esistere, cittadini che non vorranno pagare per questo. Il canone tornerà quindi a quello vecchio, e chissà se qualcosa potrebbe cambiare prima o poi rispetto a questa dinamica molto complessa. Un evento importante potrebbe essere già lo stesso ritorno al pagamento unico, si spera.

READ  Vaccini, Figliuolo: "Stiamo riprogrammando le prenotazioni con le Regioni" | In Campania AstraZeneca e Johnson vietati ai minori di 60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *