Nella famiglia Broek, l’amore per Subaru si trasmette di padre in figlio

Nella famiglia Broek, l’amore per Subaru si trasmette di padre in figlio

“In particolare per le riprese, ho fatto installare ruote Rota Sub Zero da 17 pollici a cinque razze. Quella misteriosa griglia era già lì”, grida John con il giusto orgoglio quando arriva. Grazie! Ci sarebbe piaciuto fotografare un’auto completamente originale. Ma questa Subaru Forester 2.5 XT automatica è tutt’altro che originale, anche se la maggior parte delle impostazioni sono sotto la pelle. “E c’erano già tutte”, difende John. “Il precedente proprietario era troppo zelante e aveva tasche profonde.”

Subaru forestale

Anche John si innamorò di Subaru tramite suo padre

John è salito sulla Subaru grazie a suo padre. “Vengo da una famiglia di appassionati di auto. Mio padre guidava sempre macchine speciali, era pazzo di MG. Fino a quando non ha acquistato una roulotte per la quale cercava un veicolo trainante adatto, un sedile alto, ma con discrete qualità di guida, una tecnologia interessante e un bell’aspetto. È così che si è imbattuto nel Forester. Ne comprò uno nuovo dalla prima generazione rinnovata, SF in breve. Nel corso degli anni è diventato chiaro quanto fosse buona questa macchina. Ottime caratteristiche di guida, ottimo motore boxer, 4 ruote motrici e, in più, bassissimi costi di manutenzione grazie alla proverbiale affidabilità. Certo, non funziona economicamente, non può essere altrimenti con la trazione integrale permanente”.

Subaru forestale

Professionista informatico convertito

A quel tempo John guida come camionista nel trasporto internazionale, privatamente guida un Volkswagen Transporter T4 con cabina doppia. Un’auto soprattutto maneggevole, ma poco particolare o comoda. “A causa del mio lavoro, ero spesso fuori casa e non sentivo affatto il bisogno di possedere un’altra macchina. Questo è cambiato quando ho cambiato lavoro. Mi sono riqualificato come specialista ICT e ho trovato un lavoro nelle vicinanze. Da allora, il mio tempo di percorrenza è di due volte 25 minuti al giorno. Ha aperto nuove opportunità, quindi il sangue è andato dove non poteva andare”, dice John.

READ  "Il proprietario dell'appartamento deve essere in grado di rendere i suoi coinquilini più sostenibili senza il loro consenso"

John ha pensato per la prima volta all’Impreza WRX

Nel frattempo, padre Broek è diventato sempre più lirico riguardo alla sua Forester e questo ha alimentato l’entusiasmo di John per il marchio Subaru. Decise di provarne uno anche lui, anche se ci vollero anni. “Ho pensato prima di tutto a una Impreza, poi ovviamente a una WRX, dei primi anni 2000. Ma questi modelli non sono noti per essere super robusti e resistenti alla ruggine. Inoltre, poiché la maggior parte di loro è stata ormai fatta a pezzi dai giovani, sono più costosi della media e attualmente sono praticamente inaccessibili. »

Subaru forestale

Forester della gamma SF

Questo non era il caso della Forester, spiega John, e certamente non della versione non turbo. Chiunque desideri una Forester vuole una Turbo e questo abbassa i prezzi delle versioni normali. Nel 2009, John è passato dal suo T4 a un Forester blu della linea SF. “Aveva solo 125.000 miglia, quindi ho pensato che mi sarebbe durato a lungo”, dice. “E in effetti l’auto eccelle per finiture, materiali utilizzati e un buon sedile. Solo tre anni fa l’ho permutata con 200.000 miglia su questa Forester 2.5 XT del 2007. È stata appena importata da Madrid presso lo specialista Subaru Van Steenvoorden a Velp Il cuore del boxer da 230 CV e 320 Nm di serie, ma nota: un turbo SPT e un radiatore più forte di Mishimoto per raffreddare meglio tutta la violenza.

Subaru forestale

Poiché voleva un po’ più di potenza del motore, la sua Forester ha raggiunto le due tonnellate e si è presentata questa XT Turbo, John non ha resistito alla tentazione. “Soprattutto nello stato. Così fresco e in una bellissima tavolozza di colori. E per di più aveva percorso solo 125.000 chilometri. Tutto documentato. La seconda generazione è rifinita ancora meglio e marcia ancora meglio. Proprio come XT. È ancora un calcio quando entra in funzione il turbo. È un’auto relativamente leggera con oltre 300 Nm di coppia. Quindi va bene,” sorride John.

READ  Unicredit e Intesa Sanpaolo, clienti allarmati: attenti all'ultima truffa

Non importa quanto sia bella, una Subaru guida bene e al caldo

Accetta che l’accelerazione avvenga a scapito dei consumi. “Un sorriso sul mio volto significa molto per me. Soprattutto in questi tempi strani. Ma prima, do alla tecnica il tempo di raggiungere la temperatura operativa. Dopotutto, amo la tecnologia, ma sono consapevole della sua fredda vulnerabilità. Ciò vale senza pregiudizio per una Subaru, non importa quanto ben costruita.

Subaru forestaleIl primo proprietario doveva essere un grande appassionato vista la lunga lista di manutenzioni e regolazioni. Ad esempio, ha ordinato una speciale combinazione di colori: antracite metallizzato abbinato a interni in pelle beige. Inoltre, un tetto apribile, molto esclusivo in Spagna, e un cambio automatico. “È ancora più esclusivo in Spagna, perché agli spagnoli piace cambiare marcia da soli”, afferma John.

Forester 2.5 XT con cambio manuale più popolare ma più costoso

Il cambio manuale è comunque più popolare su questo modello, ma questo lo rende molto più costoso di seconda mano. John: “Nel corso degli anni il primo proprietario ha fatto montare un gancio di traino rimovibile e i finestrini laterali posteriori sono stati oscurati. Questo per tenere i suoi figli fuori dalla luce UV. Ma soprattutto ha investito in tecnologia. Ad esempio, aveva installato un radiatore Mishimoto più pesante, un turbocompressore SPT (Subaru Performance Tuning), una pompa freno GRIMM Speed ​​​​e un telaio Tein. Questi aggiustamenti sono stati graditi durante le corse attraverso le montagne dell’entroterra madrileno. Ciò che colpisce è che non c’era traccia di sporco o ruggine sul lato inferiore. Apparentemente lo ha persino reso immacolato dal basso dopo ogni corsa.

READ  Superbonus 110%, limiti di spesa per due proprietà nello stesso edificio

Considerando le condizioni dell’auto, la manutenzione, le impostazioni, il chilometraggio e il fatto che si tratta di una 2.5 XT, John ha pensato che il prezzo non fosse poi così male. “E meglio costoso che non in vendita. Oppure comprane uno usato a metà prezzo. Ma non sono lì in questo stato. Me ne prendo cura, anche se ammetto che ha bisogno di una pulizia profonda.

Il figlio Dennis porta suo padre al JapFest

Suo figlio Dennis ha una Impreza WRX Hatchback e spinge suo padre il più possibile. “La porto a cose come il JapFest a novembre, e ogni tanto andiamo a fare un giro in discoteca.” Anche se Padre John fa tesoro della sua Forester, è prima di tutto un veicolo utilitario. “È fuori anche d’inverno, purtroppo non ho un garage. Inoltre, guido tutti i giorni da Maarssen a Soesterberg e viceversa. In altre parole, è lì anche per il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *