Oliebollen – NRC

Oliebollen – NRC

Era sempre da qualche parte durante la notte di Capodanno che mia madre iniziava a preparare l’impasto per gli oliebollen. Tutti gli altri snack erano già stati preparati. Gli oliebollen venivano preparati per ultimi e cotti al forno in modo da poter essere serviti freschi e caldi in tavola. Questo tavolo era solitamente pieno fino all’orlo l’ultimo giorno dell’anno. Mia sorella maggiore e io ci siamo quindi concessi l’abbondanza di opere d’arte dolci e salate.

Molte volte io e mia madre eravamo sole o con un nipote o un fratello. Poi l’ho tenuto facile con alcuni semplici snack e gli oliebollen. Sempre gli oliebollen, erano essenziali. Dopo che il mio amato ha assaggiato per la prima volta l’oliebollen di mia madre, ne è rimasto deliziato. Non c’era da meravigliarsi che sapesse preparare deliziose ciambelle, dato che è stata addestrata in sfenj e beignet, ciambelle marocchine salate e dolci che adoro.

Penso che in tutti i paesi abbiano diverse varianti di pasta fritta, ad esempio in Italia hanno sfingi (vedi somiglianza con sfenj) e zeppole. Hanno anche le crispelle, di cui esistono varianti dolci e salate e si possono trovare in Festa tutto l’anno‘100 ricette per tutte le feste’ di Rudolph van Veen.

Nel libro, Van Veen compie un viaggio attraverso le feste più importanti e famose: si inizia con il capodanno cinese, si passa per Carnevale e Pasqua fino allo Sugar Fest, Keti Koti e Halloween e si conclude con le festività di dicembre e le festività ebraiche di ogni genere. di occasioni intermedie, tra cui San Valentino, festa della mamma e notte di mezza estate.

Chi si porta a casa il libro troverà quindi, come promette il titolo, idee per ogni occasione per rendere le giornate ancora più gustose. E se non c’è opportunità, inventala. Sembra una buona idea, meno scontrosa e più allegra.

READ  Prime Day 2021: le 10 migliori offerte di sempre, da non perdere

Quest’ultima settimana dell’anno, faremo qualcosa di classico, qualcosa di dolce e qualcosa di appropriato per dire addio all’anno: le crispelle, o oliebollen italiani salati.

Vi auguro un ultimo giorno dell’anno spensierato e felice e un inizio anno bello e felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *