OM chiede 100.000 euro di multa per Tata Steel a causa di pericolose nuvole di polvere |  Economia

OM chiede 100.000 euro di multa per Tata Steel a causa di pericolose nuvole di polvere | Economia

La giustizia chiede una multa di 100.000 euro al gruppo siderurgico Tata Steel davanti al tribunale di Amsterdam per la diffusione di pericolose nubi di polvere e lo scarico di acque reflue. Secondo l’ufficio del pubblico ministero (OM), il produttore di acciaio di IJmuiden ha violato le norme ambientali.

La denuncia riguarda quattro cause intentate contro Tata Steel a seguito di indagini tra il 2018 e il 2021.

In due casi c’è stata distribuzione di polvere non autorizzata, in un caso ha provocato neve nera (febbraio 2021) vicino agli stabilimenti. Secondo l’accusa, Tata Steel non ha fermato i lavori che hanno provocato la diffusione della polvere.

“In effetti, dopo essere stati arrestati su ordine dei supervisori, sono risultati essere ripresi il giorno dopo durante un controllo”, scrive OM in un comunicato.

Un altro caso riguardava lo scarico non autorizzato di acque reflue nell’avamporto attraverso le fognature della società, e il quarto caso riguardava l’agire senza licenza e ignorare un regolamento in una causa riguardante il raffreddamento di scorie di acciaio.

Se le regole ambientali verranno violate nuovamente entro tre anni, secondo il pm, dovranno essere aggiunti altri 50.000 euro.

La stessa Tata Steel dice in una risposta “mi dispiace che siano successe queste cose”.

READ  Pagamenti elettronici, ecco il piano cashless del governo: dal 10% di rimborso al super cashback di 3mila euro per i primi 100.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *