“Più assistenza domiciliare agli anziani paga molto meno di quanto pensa l’azienda” |  In buona salute

“Più assistenza domiciliare agli anziani paga molto meno di quanto pensa l’azienda” | In buona salute

Secondo Westerlaken, il numero di posti nelle case di cura non dovrebbe essere fissato in modo troppo rigido a 130.000 posti. “Sosteniamo davvero il movimento per rimanere a casa più a lungo, anche molte persone anziane lo vogliono. Ma dovrebbe esserci sempre assistenza in una casa di cura per le persone più vulnerabili”.

Torniamo ai numeri. La ricerca, realizzata dalla società di consulenza SiRM, mostra che è possibile risparmiare non più di 470 milioni di euro l’anno se non si aggiungono i posti in casa di cura. E questo è lo scenario più favorevole, affermano i ricercatori. Perché se gli anziani continuano a vivere in casa, si portano centinaia di milioni di euro, ma allo stesso tempo il governo nazionale pagherà più indennità di affitto e case popolari per gli anziani. Il governo perde anche le entrate perché gli anziani pagano un contributo personale inferiore. “I risparmi preventivati ​​dal governo sono troppo ottimistici. E facciamo anche domande sulla qualità delle cure che ti sono rimaste”, afferma Westerlaken.

Secondo Actiz, la società non è ancora attrezzata per tenere a casa gli anziani vulnerabili. Ad esempio, devi aggiungere migliaia di residenze per anziani, ma: “Non è stata ancora piantata una pala nel terreno”. Il governo si affida anche a molti assistenti informali che si prendono più cura delle persone anziane, ma la domanda è se queste persone ci siano. “Devi incoraggiarlo o premiarlo. Ma niente è ancora pronto per quello.” E l’uso di gadget tecnici, come un distributore di medicinali o sensori del letto per vedere se qualcuno è sveglio, non sono ancora abbastanza usati per fare risparmi reali.

READ  Kuipers vuole un QR europeo nella cassetta degli attrezzi, sfiducia alla Camera | Interno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *