Poco entusiasmo per il vaccino Novavax: sugli scaffali restano centinaia di migliaia di dosi

Poco entusiasmo per il vaccino Novavax: sugli scaffali restano centinaia di migliaia di dosi

Centinaia di migliaia di vaccini corona del produttore Novavax minacciano di rimanere sugli scaffali perché non c’è quasi nessun entusiasmo, scrive il quotidiano lealtà† Sono state acquistate e consegnate 840.000 dosi, ma finora sono state fatte meno di mille iniezioni.

Il ministero della Salute non dirà quanto è stato pagato per i vaccini, ma secondo Trouw la consegna totale ammonterà probabilmente a circa 15 milioni di euro. Il ministero ha detto al giornale che erano state acquistate 840.000 dosi per garantire che fossero disponibili dosi sufficienti per il 2022 e il 2023. Ma secondo Trouw, la durata di conservazione delle dosi scade già il 31 agosto di quest’anno.

vaccino proteico

Il vaccino Novavax è stato acquistato per fornire un’alternativa alle persone che non desiderano essere vaccinate con un cosiddetto vaccino mRNA, come quello di Pfizer o Moderna. Laddove un vaccino mRNA contiene materiale genetico artificiale che assicura che le cellule umane producano da sole la proteina spike del coronavirus, il vaccino Novavax inietta direttamente quella proteina spike.

Dall’11 marzo le persone possono fissare un appuntamento per una vaccinazione Novavax. Ad oggi sono state vaccinate 655 persone e restano 329 appuntamenti.

Per non finire con le migliaia di dosi, il ministero ha deciso di mettere a disposizione 420.000 dosi di Novavax per la donazione ad altri paesi. È discutibile se ciò avrà successo, poiché anche la fornitura di vaccini in altri paesi è aumentata.

READ  Halsema in marcia tranquilla: gli incidenti antiebraici si moltiplicano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *