Poste Italiane, ecco come difendersi dalle truffe: alcuni consigli utili

Sempre più i clienti di Poste Italiane rischiano di perdere i propri risparmi a causa di alcuni tentativi di truffa. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come difendersi.

Poste Italiane (Fonte foto: web)

L’anno passato è stato segnato dal Coronavirus che ha avuto ripercussioni negative sulla nostra vita, sia in termini di relazioni sociali che di economico. Per limitarne la diffusione abbiamo dovuto modificare molte delle nostre abitudini e introdurne di nuove. Un chiaro esempio di ciò è l’uso di maschere o l’allontanamento sociale. Allo stesso tempo, stiamo assistendo a un uso sempre più massiccio strumenti digitali, Per esempio E-mail, ma anche social network e applicazioni di messaggistica istantanea, attraverso le quali puoi rimanere in contatto con i tuoi amici, parenti e aziende anche se sei fisicamente lontano.

Il crescente interesse per i nuovi strumenti tecnologici, oltre ai tanti vantaggi, sembra purtroppo essere terreno fertile truffatori. Ogni giorno, infatti, si rischia di dover affrontare una delle tante trappole sparse sul web, come ad esempio Whatsapp Six Digit Code Scamo nessuna assicurazione auto online. Ma non solo, sono gli utenti di questo che spesso si trovano nel mirino dei cattivi. Poste italiane, che si trovano di fronte a vari tentativi di inganno, molto spesso a rischio di cadere nella trappola. Da qui la decisione di Poste Italiane di fornire informazioni in merito come difendersi da tali truffe. Quindi entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere al riguardo.

LEGGI ANCHE >>> Auto in vendita online, attenti alla truffa: così svuotano il tuo account

Post, utenti a rischio a causa di queste truffe: alcune informazioni utili

Inizia inviando falsi sms O postare, per truffare sociale O Chiamate telefoniche da operatori telefonici fasulli, ci sono purtroppo così tanti tentativi di inganno a cui occorre prestare attenzione. È proprio per questo motivo che Poste Italiane ha deciso di fornire informazioni ai propri correntisti e titolari di carte PostePay su come difendersi.

READ  Contributi a fondo perduto nel decreto sostegno

In particolare, Poste Italiane ci ricorda che l’istituto non chiedere “Maggio, per telefono e via e-mail, tramite SMS o messaggi sui social network, per fornire password, dati della carta, codici OTP, codici PIN, identificatori, chiavi di accesso bancarie a casa o altri codici personaliProprio per questo, nel caso in cui arrivi una comunicazione con una richiesta di questo tipo, è bene prestare la massima attenzione e soprattutto non fornire i tuoi dati.

In particolare, si consiglia di:

  • Non rispondere mai a e-mail, messaggi di testo, chiamate o chat dai call center che richiedono i tuoi codici personali.
  • Controlla sempre l’affidabilità del mittente dell’email.
  • Non scaricare allegati o fare clic su collegamenti contenuti in messaggi sospetti.
  • Non inserire mai informazioni personali sui siti offerti.
  • Elimina il messaggio ricevuto.

In caso di tentativo di frode, Poste Italiane ti invita rapporto la situazione all’indirizzo [email protected] Ma non solo, per evitare qualsiasi inconveniente, Poste ti invita ad utilizzare ill Servizio gratuito di notifica push disponibile tramite l’App. In questo modo è possibile ottenere informazioni in tempo reale sulle varie operazioni effettuate tramite il proprio account o le proprie carte e intervenire in caso di frode.

LEGGI ANCHE >>> Carta di credito o carta di debito, attenzione a questi siti: rischio di frode molto alto

In alternativa puoi attivare il servizio Notifica SMS sul tuo cellulare. In ogni caso la password è sempre e comunque diffidare di messaggi che richiedono l’invio di dati personali o codici di accesso, perché sono tentativi di truffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *