Prova la scheda tecnica Opel Corsa recensioni e dimensioni 1.2 turbo 101 cv Elegance

Gli aiuti sono sempre standard

Linee strette, frontale penetrante e sobrietà generale contraddistinguono la nuova edizione della Opel Corsa. Con il modello precedente non ha nulla in comune, perché per la prima volta condivide la meccanica con altri modelli del gruppo PSA (di cui l’azienda tedesca fa parte dal 2017) ed in particolare con la Peugeot 208. L’abitacolo della nuova Opel Corsa è ben realizzata, impreziosita dalla fascia color antracite che corre lungo la plancia, e razionale: numerosi vani portaoggetti, tra cui quello sotto il bracciolo estensibile tra i sedili e le grandi tasche (illuminate) nelle porte anteriori. La corsa è apprezzata dai 101 cavalli del tre cilindri turbo (ce ne sono anche alcuni da 131 CV o, naturalmente aspirati, da 75 CV) che “bevono” poco e sono abbastanza vivaci da destreggiarsi nel traffico e muoversi agili tra di loro. le curve, aiutati da una velocità di direzione e sospensioni poco flessibili nelle virate (ma che non sempre filtra le buche nel miglior modo possibile).

Minimo sforzo di guida e notevole sicurezza: l’auto è saldamente sulle ruote e dispone di freni efficaci. Inoltre, tutto Opel Corsa hanno di serie l’allarme contro il sonno, la frenata automatica di emergenza, il mantenimento della corsia e il cruscotto che mostra i limiti di velocità indicati dalla segnaletica stradale. Il prezzo dell’Elegance in prova è allettante, se confrontato con la sua dote: comprende anche i fari full LED, il sistema di infotainment con schermo 7 ”, Android Auto e Apple CarPlay, e la strumentazione digitale. Quest’ultimo, però, non si adatta bene al cruscotto e ha una grafica poco chiara.

READ  Tanti euro per i Benetton

Durante i crash test effettuati da Euro NCAP nel 2019, il Opel Corsa ha ricevuto una valutazione di quattro stelle su cinque. La carrozzeria proteggeva bene i passeggeri (bambini compresi), ma pesava sull’inefficacia dei poggiatesta (soprattutto posteriori) per contrastare il “colpo di frusta”, oltre all’assenza di quello del quinto passeggero (di serie, invece, su tutte le auto vendute in Italia). Da segnalare inoltre che i modelli testati da Euro NCAP avevano di serie la frenata di emergenza automatica, basata solo sulla fotocamera anteriore e attiva fino a 85 km / h. Scegliendo il pacchetto Radar a pagamento, invece, può operare fino a 150 km / h, anche di notte e rilevare ciclisti oltre che pedoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *