quando e perché può chiudere un account

Vediamo quale azione scioccante Whatsapp può intraprendere nei nostri confronti nei casi in cui commettiamo errori.

WhatsApp
Fonte foto: Internet

WhatsApp ora è uno strumento che si è saldamente ancorato alla nostra vita. È talmente acquisito da assumere ormai una funzione fondamentale per qualsiasi tipo di attività, sia ludica che professionale.

Tuttavia, non dobbiamo cadere nell’errore di pensare che questa richiesta ci sia dovuta per tutta la vita. In effetti può succedere che Washington può eliminare un account dai suoi server per motivi specifici. Un’azione diversa da proibire che è permanente, mentre la cancellazione è soggetta a ripristino.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, ti sveliamo il trucco per usare l’app senza internet

Whatsapp: i due motivi che possono portare alla chiusura del conto

Ma non preoccuparti, questa pratica non accade per caso. Fondamentalmente ci sono due ragioni per cui WhatsApp decide di chiudere i conti. In entrambi i casi il motivo è da imputare al periodo di inattività del conto stesso.

Il primo è l’inattività a lungo termine che si verifica dopo 120 giorni. ilaccount e l’utente sarà costretto a crearne un altro utilizzando lo stesso numero di telefono. Tutte le informazioni precedenti verranno eliminate dai server delle note app verde.

Diverso è l’inattività per breve tempo, decisamente più complessa. In questo caso, l’eliminazione avviene successivamente 45 giorni. Tuttavia, se riutilizzi l’account entro 120 giorni con lo stesso dispositivo, non verrà eliminato. Questo accadrà solo se inserisci il tuo contatto dopo 45 giorni ma da un altro dispositivo.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, approfittano delle nostre paure: cosa sta succedendo

Fondamentalmente, questa misura viene applicata per ragioni di sicurezza. L’azienda vuole così that evitare fughe di informazioni personali. È infatti percepito come un tentativo di accesso da parte di un utente diverso e per questo si procede all’eliminazione.

READ  Matteo Bassetti, escort per minacce No Vax: "Violenza intollerabile" - Corriere.it

Insomma, è bene tenere a mente queste situazioni, anche se oggi sembra difficile allontanarsi per così tanto tempo da “Così amato Whatsapp”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *