Quattro motivi per cui hai sempre freddo

Ci sono persone che affrontano le fredde temperature dell’autunno e dell’inverno con una certa facilità, e altre che sarebbe felicemente ibernato sotto diversi strati di coperte. Vi siete mai chiesti cosa rende voi oi vostri conoscenti particolarmente sensibili al freddo?

La temperatura corporea media di una persona sana è di 36,6 ° C, ma questo valore varia anche di mezzo grado nelle 24 ore, con un picco massimo alle 18:00 e un minimo intorno alle 4:00 del mattino. Lo è anche il calore all’interno del nostro corpo è notevolmente diminuito negli ultimi 150 anni, a causa di alcuni cambiamenti nello stile di vita. Ma il fattore di temperatura non è l’unico che conta. Ecco altri quattro motivi per cui le persone tendono ad avere freddo.

differenze anatomiche. Perché gli uomini tendono ad essere meno freddi delle donne? In parte perché il loro metabolismo basale a riposo (l’energia dissipata, e quindi anche il calore generato, per le funzioni metaboliche vitali) ha un tasso più elevato per la maggiore presenza di massa muscolare. Anche da fermi, per motivi di costituzione fisica, gli uomini generano naturalmente più calore. D’altra parte, le donne hanno il doppio dello strato di tessuto adiposo sotto la pelle delle braccia e delle gambe, il che significa che il calore generato impiega più tempo per raggiungere i recettori epidermici. Non è noto se una volta raggiunta la giusta temperatura, l’effetto isolante delle cellule adipose aiuti a mantenerla costante più a lungo.

Ormoni. Durante del ciclo mestruale, la temperatura corporea femminile è fortemente influenzata dai cambiamenti ormonali. Prima dell’ovulazione, fase di maggior fertilità, gli estrogeni favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni e la dispersione del calore, mantenendo la temperatura corporea media a valori bassi, intorno ai 35,9 ° C.Nella seconda fase del ciclo mestruale, il progesterone tende ad aumentare la temperatura e portarla a una media di 36,7 ° C. L’assunzione di contraccettivi ormonali può aiutare a mantenere alti questi valori. Non ci sono prove che il testosterone, un ormone maschile, modifichi la temperatura corporea, sebbene possa rendere meno sensibile uno dei recettori responsabili della rilevazione del freddo.

READ  "Buffer ad alta carica virale". La verità sui rimedi

Motivi di salute. Come spiegato in La conversazione, l’ipotiroidismo, che è una condizione che impedisce alla ghiandola tiroidea di produrre livelli sufficienti di ormoni necessari per regolare l’energia del corpo, la temperatura e altre funzioni metaboliche, può essere la causa di spiccata sensibilità al freddo. La funzionalità della tiroide, invece, è facilmente compensata da farmaci a base di ormoni sintetici.

Un’altra condizione medica che ti rende vulnerabile al freddo è la malattia di Raynaud, che fa sì che alcune parti del corpo, tipicamente le dita delle mani e dei piedi, diventino fredde, bianche e insensibili in risposta al gelo e allo stress. Questa reazione molto più comune nelle donne è causata dal rapido restringimento dei vasi sanguigni periferici e viene combattuta principalmente cercando di evitare il freddo e muovendo vigorosamente gli arti per attirare il sangue nelle parti colpite.

Problemi di circolazione. Il sangue mantiene il nostro corpo nutrito, caldo e ossigenato: hai notato che se esci in inverno dopo essere stato a lungo seduto al PC, non all’apice delle funzioni circolatorie, senti subito più freddo? Per questo motivo alcune patologie che ostacolano l’afflusso di sangue agli arti, come la malattia arteriosa periferica, a causa dell’ostruzione e del restringimento delle arterie, soprattutto agli arti inferiori, possono essere causa di sensazioni. di freddo persistente (questa condizione sarà trattata in modo da non degenerare in problemi circolatori più gravi). Infine, qualsiasi episodio di congelamento in passato può rendere la parte del corpo più sensibile al freddo, anche a distanza di molti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *