Raspberry Pi Foundation rimuove l’utente predefinito “Pi” dal sistema operativo Raspberry Pi – Informatica – Notizie

Il sistema operativo Raspberry Pi non verrà più fornito con l’utente “Pi” predefinito. La sua presenza può facilitare Forza brutaattaccare un’installazione del sistema operativo. Queste credenziali predefinite sono vietate anche sui dispositivi basati su Internet.

Invece di l’utente predefinito del sistema dovrebbe ora dare al sistema operativo Raspberry Pi la possibilità di creare un utente da zero. Ciò è possibile indipendentemente dalla forma che assume l’installazione. Se opti per un’installazione standard, vedrai una procedura guidata durante il primo avvio che facilita questo.

Chiunque installi Pi OS Lite riceverà anche un veloce per questo, anche se graficamente meno impressionante. chi con a senza testa Pi sarà in grado di determinare il suo nome utente nel Raspberry Pi Imager o manualmente con un file di testo che deve essere incollato con un nome utente e una password crittografati.

Infine, se sei motivato da questa modifica a rinominare l’utente Pi nella tua installazione esistente, puoi farlo anche tu, con effetto da questa nuova versione. Non ha un numero di versione, ma una data: 2022-04-04.

Il motivo per cui un’installazione di questo sistema operativo è più vulnerabile a un attacco con il nome utente predefinito è che mentre l’attaccante “indovina” le credenziali, conosce già il nome utente. È la metà di crediti necessario per entrare.

I produttori di Raspberry Pi segnalano inoltre che con questo nuovo aggiornamento non è più necessario utilizzare mouse e tastiere USB per collegare mouse e tastiere Bluetooth. Nella prima pagina della procedura guidata di installazione, se lo consente, il Pi Modalità di associazione andare. Si accoppierà automaticamente con il primo mouse e tastiera trovati.

READ  L'OPEC aumenta leggermente la produzione di petrolio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *