Stoffel Vandoorne non riesce a prendere la pole position a Roma e deve accontentarsi di un posto sul podio |  Formula E

Stoffel Vandoorne non riesce a prendere la pole position a Roma e deve accontentarsi di un posto sul podio | Formula E

La giornata non poteva iniziare meglio per Stoffel Vandoorne. Questa mattina il belga si è qualificato più veloce per la gara, sotto l’occhio benevolo di José Mourinho. La Mercedes di Vandoorne era accompagnata da un’auto della Envision Racing, guidata dall’olandese Robin Frijns.

Frijns è partito meglio, ma Stoffel Vandoorne ha reagito con coraggio. Anche una piccola telecamera non ha disturbato il nostro connazionale. Un tamponamento sullo sfondo ha causato danni, costringendo i piloti a compiere alcuni giri dietro la safety car.

Al riavvio, Vandoorne è stato vigile. Frijns e De Vries, suo compagno di squadra alla Mercedes, gli sono rimasti sulla scia. Dopo qualche giro, Frijns attacca al momento giusto il nostro connazionale. L’olandese è passato agevolmente sulla Mercedes portandosi in testa alla corsa. Il segno per Vandoorne di scegliere la modalità di attacco.

A causa dell’impulso di Vandoorne di attaccare, la squadra ha dimenticato che c’era anche una gara dietro di loro. L’immagine tattica non era del tutto corretta con la Mercedes, quindi il belga ha improvvisamente visto Mitch Evans passare oltre. Il neozelandese è passato dal 9° posto alla vittoria. Frijns ha superato anche il nostro connazionale, che si è dovuto accontentare del terzo posto.

La buona notizia per Stoffel Vandoorne: domani avrà un’altra chance di vincere a Roma e il belga balza al 2° posto nella classifica generale di Formula E.

READ  Feste in casa e cene abusive nei ristoranti: multe per decine di persone e diversi locali chiusi in tutta Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *