“Riprenderò il treno per Parigi”

“Riprenderò il treno per Parigi”

Viaggiatori alla stazione centrale di Amsterdam.  Foto dell'ANP

Viaggiatori alla stazione centrale di Amsterdam.Foto dell’ANP

È in gran parte vuoto sui binari, ma i viaggiatori affollano l’atrio della stazione e il passaggio dei passeggeri alla stazione centrale di Rotterdam. Ovunque ci sono gruppi di turisti con carretti o persone che camminano, guardano il cellulare o chiamano freneticamente. L’annunciatore della stazione fa gli straordinari e segnala ritardi fino a 120 minuti. I treni partono per Leida o Utrecht e la maggior parte dei treni internazionali non circola fino alle 16:00 in ogni caso.

“Sono venuto stamattina da Parigi con il Thalys”, dice il viaggiatore Jacques. “Ho un incontro ad Amsterdam, ma ho appena scoperto che non ci arriverò in treno.” Non tenterà un percorso alternativo. “Torno indietro”, sospira. “Devo essere a casa stasera e la domanda è se funzionerà ancora”.

L'uomo d'affari Jacques di Parigi ha un incontro ad Amsterdam.  ImmagineDavid Bremmer

L’uomo d’affari Jacques di Parigi ha un incontro ad Amsterdam.ImmagineDavid Bremmer

Gli amici Mila e Geertje, entrambi quindicenni, siedono più avanti su una panchina. Le ragazze sono in vacanza e vogliono anche andare nella capitale. “Avevamo fatto tutti i tipi di programmi per una giornata fuori: ad esempio, il Rijksmuseum e la nuova gelateria al latte d’avena Oatly che ha aperto questa settimana.” Ora devono trovare qualcos’altro. “Ora andiamo a L’Aia.”

Le amiche Mila e Geertje, entrambe quindicenni, non vedevano l'ora di gustare il gelato al latte d'avena.  ImmagineDavid Bremmer

Le amiche Mila e Geertje, entrambe quindicenni, non vedevano l’ora di gustare il gelato al latte d’avena.ImmagineDavid Bremmer

Nessun biglietto necessario

Anche i turisti colombiani Mariana (22) e Santiago (19) vogliono visitare la capitale. Disperati si trovano su un Quai 11 quasi vuoto, sono arrivati ​​questa mattina da Parigi. “Prima andremo a Utrecht, poi speriamo di andare ad Amsterdam da lì”.

Mariana e Santiago dalla Colombia vogliono andare ad Amsterdam.  ImmagineDavid Bremmer

Mariana e Santiago dalla Colombia vogliono andare ad Amsterdam.ImmagineDavid Bremmer

Non sembra il percorso più veloce, però. Meglio provare via Leida, afferma Mirjam Schokker, Station Manager di Rotterdam CS e Utrecht CS. Ha indossato un giubbotto arancione e parla ai viaggiatori bloccati con altro personale della Nuova Scozia. “La domanda più frequente? Cioè: come posso arrivare a Schiphol o ad Amsterdam? »

Consiglia di prendere l’intercity per Schiphol e Amsterdam-Zuid, per poi scendere a Leiden. “Da lì puoi provare a prendere un autobus.” A proposito, i turisti non devono comprare un biglietto da lui. “Siediti sul treno, dico loro.”

tazza di caffè

È anche molto affollato alla stazione centrale di Utrecht e molte persone cercano di raggiungere Amsterdam o Schiphol, proprio come Rotterdam. Come David Troxler: “Sono appena tornato da una vacanza in Svizzera e sto cercando di andare ad Amsterdam, è lì che vivo. Ora che il traffico ferroviario è completamente fermo, al momento non è possibile. “Penso che rimarrò qui ancora per qualche ora. Ma non è diverso. Bevo una tazza di caffè e ho anche il mio laptop con me nel caso ci voglia molto tempo.

Non è un’opzione per Nienke van der Meulen e Robin Idzerda aspettare e vedere. Sono partiti da Heerenveen stamattina verso le otto e mezza per prendere il volo delle vacanze da Schiphol. “Ma non andiamo oltre. Eravamo su un treno con tutti i tipi di viaggiatori che avevano bisogno di prendere il loro aereo, quindi insieme abbiamo considerato di prenotare un taxi, ma neanche questa è un’opzione.

Fortunatamente, un membro della famiglia può ritirarli. «E poi speriamo ancora che l’aereo decolli, ma per fortuna ci vorrà tempo, non partirà prima di oggi pomeriggio», precisa Van der Meulen. Nel frattempo, il Ns raccomanda di posticipare i viaggi in treno. Inoltre non è ancora chiaro se il traffico ferroviario sarà possibile durante il giorno.

Nessun piano B

Molti turisti cercano di tornare a casa alla stazione centrale di Amsterdam. Ma sarà difficile, perché i pannelli informativi si tingono di rosso sangue: per il momento nessun treno circola. Giovani con zaini sono seduti contro i muri, altri turisti giocano a carte. Jonah Friedman di Washington sta girando l’Europa con un amico. Doveva prendere il treno per Göttingen, in Germania, questa mattina. “Ho visto mezz’ora fa che il primo treno internazionale è partito alle sette di sera.”

Manih (41) e Anu (36) sono in vacanza in Europa con i loro due figli. Alle dieci e mezza avrebbero preso il treno per Parigi. “Eravamo al Victoria Park Hotel di fronte. E adesso? Non ne ho idea, non abbiamo un piano B, nessuna opzione.

Più avanti c’è Peter Rombouts (62). Avrebbe preso il treno per Rotterdam Central per volare a Bordeaux. “Dobbiamo fare un piano per la campagna. Non me lo aspettavo così tanto in estate. Sono arrivato un’ora prima per sicurezza, sull’autobus. Proveremo a prendere un taxi”.

READ  L'euro digitale arriva tra 5 anni. Ora dobbiamo risolvere 5 problemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *