RIVM lancia l’allarme smog per tutti i Paesi Bassi

RIVM lancia l’allarme smog per tutti i Paesi Bassi

Allarme anti-smog

Con un allarme smog chiunque può soffrire di inquinamento atmosferico, mentre un allarme smog è rivolto principalmente ai gruppi sensibili. Il RIVM consiglia alle persone che si lamentano di rimanere in casa e di limitare lo sforzo fisico faticoso. Questi suggerimenti si applicano principalmente nel pomeriggio e in prima serata, quando l’aria è più inquinata.

Denunce, contestazioni

Lo smog da ozono può causare un aumento dei sintomi respiratori, come tosse e mancanza di respiro, peggioramento dei sintomi dell’asma e diminuzione della funzionalità polmonare. Possono verificarsi anche irritazioni agli occhi, al naso e alla gola. Le persone con malattie respiratorie, i bambini e gli anziani sono relativamente spesso sensibili allo smog. In caso di reclamo, consultare il proprio medico di base o GGD.

Previsioni di ozono per i prossimi giorni

C’è una possibilità di nuovo smog mercoledì, ma i livelli dovrebbero essere più bassi. Mercoledì ci sarà un’allerta smog – invece di un allarme smog – per i soggetti sensibili allo smog. La possibilità di rovesci di pioggia aumenta mercoledì. Ciò garantisce che le concentrazioni di ozono diminuiranno gradualmente e probabilmente scenderanno al di sotto della soglia di allerta giovedì.

Ozono smog

Lo smog di ozono è creato dall’accumulo di inquinamento atmosferico nelle giornate di sole. Questo accade in primavera e in estate quando c’è poco vento (di solito da sud-est). Gli inquinanti, come gli ossidi di azoto e i composti organici volatili, si trasformano in ozono sotto l’influenza della luce solare. Questo è anche noto come smog estivo. In altre stagioni, la potenza del sole è troppo bassa per creare alte concentrazioni di ozono.

READ  arrivando TRA POCHI GIORNI, il professor BASSETTI NON ha dubbi. I dettagli e le sue parole »ILMETEO.it

Informazione europea e soglia di allerta per l’ozono

In Europa è stata fissata una soglia di informazione e di allerta per l’ozono. La soglia di informazione dell’Unione Europea è di 180 microgrammi di ozono per metro cubo di aria. Quando questo valore viene (immediatamente) superato, le persone sensibili allo smog possono sviluppare lamentele. Il RIVM emette quindi un avviso. La qualità dell’aria è quindi “scarsa” secondo l’indice di qualità dell’aria olandese.
La soglia di allerta dell’UE è di 240 microgrammi di ozono per metro cubo d’aria (“pessimo” secondo l’indice di qualità dell’aria olandese). Quando questo valore viene superato, chiunque può ricevere reclami. Se ciò rischia di accadere, RIVM converte l’avviso in un allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *