sarà davvero un’ESTATE CALDA? ANTICIPO VACANZE »ILMETEO.it

Meteo LUGLIO e AGOSTO: sarà davvero un’ESTATE CALDA? ANTICIPO per VACANZE

Proiezioni ufficiali per i prossimi mesi estivi Il mese di giugno si è svegliato e si prepara a dare i primi focolai africani. A pochi giorni dall’inizio ufficiale della stagione dal punto di vista astronomico, il caldo sta già raggiungendo picchi molto alti per il periodo, tanto che entro il prossimo fine settimana raggiungeremo picchi anche superiori alla terribile stagione 2003, almeno se ci riferiamo alla metà di giugno.
Ma sarà un’estate davvero calda? Per cominciare ad avere un’idea generale del meteo previsto nei prossimi mesi di luglio e agosto, dobbiamo fidarci di quello che si chiama previsioni stagionali.
In particolare, abbiamo analizzato l’ultimo aggiornamento che non presenta piccole sorprese per il climax del vacanza in italia secondo l’autorevole centro europeo.

Cominciamo col dire che le prossime settimane di giugno maggio essere quasi”tropicale” per colpa di un vasto campo di alta pressione di origine africana che è destinato ad imporsi sempre più nel bacino del Mediterraneo: se ciò dovesse essere confermato, aspettiamo valori termici aumenta fortemente con picchi superiori a 35 ° C a tal punto da rischiare “Crash” i record del 2003. Lo svantaggio di questa particolare condizione sinottica è il rischio di th forti temporali che potrebbero verificarsi soprattutto al Centro-Nord.

Questa sarà probabilmente la tendenza per il resto della stagione estiva. In effetti, l’ultimo carte stagionali di centro europeo per il prossimo mese di luglio vedono anomalie di temperature fino a +1/1,5°C rispetto alle medie climatiche riferimento (1993-2016). La causa principale di queste anomalie sarà il famigerato sistema africano ad alta pressione che invia masse d’aria calda con alti livelli di umidità fuori dal deserto del Sahara. Questo potrebbe probabilmente comportare ondate di calore dall’Africa, finora totalmente assente (o quasi), con punte pronte all’uso ben al di sopra dei 35°C in Valpadana, sulle zone interne delle due isole principali e parte della penisola centro-meridionale.
Il calore in eccesso e l’umidità aumentata negli strati inferiori potrebbero fornire il carburante necessario per lo sviluppo degli strati massicci celle di tempesta ogni volta correnti d’aria più fresche e instabile sarà in grado di sfondare l’area di alta pressione. Il più a rischio in questi casi sarà il regioni del nord, più incline alla violenza temporale a causa dei contrasti termici.

READ  C'è la posta, Can Yaman conquista il pubblico e Maria: il contesto sul suo passato

Nonostante quanto stimato dall’ultimo aggiornamento, il più succoso Annunci che emerge dall’ultima proiezione riguarda il mese di agosto, tradizionalmente il momento clou delle vacanze italiane: beh, sembra che dovremo fare i conti con temperature ben al di sopra della media di circa +1°C: quindi è lecito aspettarsi un mese piuttosto caldo, soprattutto in Centro-Nord. Discorso leggermente diverso per il Sud e per le due grandi isole, dove le anomalie sarebbero più contenute (+0,5°C rispetto alla media di riferimento).

Sebbene vi sia un certo margine di incertezza, quanto sopra tutto è vero; queste non sono previsioni inverosimili, ma una delle principali scenari proposto dal molto autoritario centro europeo.

Temperature per il mese di luglio: fino a 1,5°C sopra la mediaTemperature per il mese di luglio: fino a 1,5°C sopra la media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *