Scambiare le vacanze sul posto di lavoro: “Ciò che stai celebrando è molto personale”

Scambiare le vacanze sul posto di lavoro: “Ciò che stai celebrando è molto personale”

In Weber Shandwick, i dipendenti possono anche scambiare il loro “tradizionale” congedo dal lavoro con una vacanza o un evento non religioso. Come l’anniversario della morte di una persona cara o un anniversario di matrimonio. “Quello che la gente pensa sia importante celebrare o commemorare può essere molto personale”, afferma la direttrice Hafida Abahai.

Scambia Ascensione per Sugar Fest

Nonostante il Venerdì Santo sia un giorno feriale gratuito in sua compagnia, e quindi negoziabile, nessuno ne ha ancora approfittato. “Non ha ancora preso vita”, dice Abahai. “Qualcuno ha già scambiato la sua Ascensione con Sugar Feast.”

L’esperto del mercato del lavoro Hafid Ballafkih vede i vantaggi di una gestione flessibile delle ferie. “Si sa che l’autonomia contribuisce alla felicità sul lavoro. Non vedo alcun motivo per non offrirla. In alcuni settori sarà più difficile, ma ci sono esempi di aziende, come la polizia, dove può guarire”.

Le regole del gioco

L’AWVN afferma che i datori di lavoro hanno poche obiezioni, purché il lavoro non ne risenta. “In un contratto collettivo di lavoro si può fare un accordo ampio con la possibilità di scambiare giorni festivi. In questo senso non è molto diverso dal lavoro a turni. Poi si possono anche scambiare le persone, ma stare alla larga è un problema”.

Abahai non si preoccupa della fattibilità di questa build: alcuni colleghi lavorano durante l’Ascensione, altri no. “Questo non dovrebbe in alcun modo essere un motivo per non farlo. Fai sapere ai tuoi colleghi che stai lavorando.”

Secondo l’esperto del mercato del lavoro Ballafkih, ciò sta ancora accadendo su piccola scala, ma questo tipo di cambiamenti sul posto di lavoro sono inevitabili. “Le organizzazioni che si oppongono presto perderanno una fetta del mercato del lavoro. Come organizzazione, devi essere pronta per una maggiore diversità. E questo diventerà solo più grande”.

READ  Vuoi tornare la domenica senza auto? † Unisciti alla conversazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *