Senato: il gabinetto deve bloccare l’arrivo di un mega data center a Zeewolde Interior

Senato: il gabinetto deve bloccare l’arrivo di un mega data center a Zeewolde Interior

Il Partito per gli Animali al Senato, sostenuto da SP, 50+, OSF e Fractie Nanninga, ha presentato una mozione chiedendo al gabinetto di modificare il piano di zonizzazione per il comune di Zeewolde – che consentirà la creazione di Meta (la società capogruppo di Facebook). è fatto – sospendere. Solo il CDA e il VVD hanno votato contro la mozione, quindi il risultato della votazione è stato 53 favorevoli e 21 contrari.

Secondo la maggioranza dei senatori, la Corona ha il potere di sospendere le decisioni dei consigli comunali quando queste siano ritenute contrarie al pubblico interesse. La mozione chiede anche al governo di utilizzare i suoi “poteri di diritto pubblico”, il che significa che la creazione del data center non sarà al momento possibile. Il Senato ha criticato, tra l’altro, l’ingente consumo di energia elettrica delle sale, pari a quello di circa 460.000 abitazioni.

Termini

Il ministro Hugo de Jonge (Pianificazione territoriale) ha già indicato venerdì che i Paesi Bassi sono troppo piccoli per i data center iperscalabili. In precedenza aveva detto che il piano a Zeewolde “non era ancora una gara”. Parte del terreno su cui deve essere situato il data center è di proprietà dell’Agenzia immobiliare del governo centrale; condizioni sono allegate alla sua vendita.

“Se Zeewolde possa soddisfare queste condizioni non è ancora certo e sarà discusso dal ministro con Zeewolde nelle prossime settimane”, ha detto De Jonge. Non può ancora dire se la mozione sarà effettivamente eseguita. Anche le mozioni del Senato sono state ignorate in passato. “Sarà ulteriormente considerato se la mozione possa essere coinvolta nel processo in corso nei confronti di Zeewalde”, ha affermato il ministro.

READ  Lettera di fuoco dei comuni del Limburgo sui rifugiati: "Paura dei disordini sociali" | interno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *