Serie A, Lazio-Torino 0-0: granata parata, Benevento retrocessa | Nuovo

Immobile sbaglia un rigore all’83 ‘e Lazzari prende un palo in recupero. Colpisce anche Sanabria. Biancoleste protesta per alcuni episodi dubbi

Obiettivo Torino. Nel recupero della 25esima giornata di Serie A i Il Granada pareggia 0-0 con la Lazio, guadagnano la salvezza e condannare il Benevento in Serie B. All’Olimpico nel primo tempo Fabbri annulla un obiettivo immobile per una dubbia colpa su Nkoulou. Nella ripresa poi il direttore di gara lasciati andare nella zona di Muriqi, Sanabria centra un bastone e Immobile sbaglia un rigore all’83 ‘. Recupero pole anche di Lazzari.

IL GIOCO
Il Toro trema, ma resta in Serie A. Grazie a un punto conquistato con i denti e un pizzico di fortuna, la banda di Nicola chiude un anno per essere dimenticata con un mezzo sorriso. Correre il match sui binari granata è stato in realtà un errore di Immobile dal dischetto, due pali e una decisione arbitraria discutibile. Episodi che hanno segnato un finale emozionante e portato la salvezza al Torino al termine di una stagione travagliata e con tanti interrogativi sul futuro.

All’Olimpico ci sono punti pesantissimi per il Torino. E a terra, si vede. Inizialmente, infatti, i granata partono con il freno a mano ed è la Lazio a gestire con disinvoltura il possesso palla. Con Akpa Akpro in campo al posto di Milinkovic-Savic e Muriqi a fianco di Immobile, i biancocelesti manovrano da dietro senza pressioni e provano subito ad allargare il gioco e la profondità d’attacco grazie alle buche di Luis Alberto. Muriqi spara prima alla testa, poi viene ipnotizzata da Sirigu. Opportunità che cambiano il ritmo della gara e schiacciano i granata. La Lazio, sotto pressione, aumenta i turni e cerca di sfruttare le partite dello stretto. Il toro invece indietreggia e risponde con tanti uomini, cercando poi di ripartire in contropiede. Da una parte Leiva e Fares tirano dal limite, dall’altra Sanabria ingaggia Strakosha dopo una bella partita di Ansaldi. Tentativi di voto, un pericoloso colpo di testa di Radu e un gol annullato a Immobile per un dubbio fallo su Nkoulou hanno chiuso un primo tempo molto bloccato.

READ  L'errore di calcolo di Dhoni. È questo il motivo per cui il giocatore CSK è venuto a Corona? Informazioni scioccanti! | Il giocatore del CSK ha il coronavirus: il piano di Dhoni è andato storto?

Il secondo tempo si apre con una parata di Sirigu su destro di Luis Alberto e sinistro di Muriqi, respinto da Nkoulou su bel tiro di Immobile. Occasioni che aumentano la pressione biancoceleste, ma non passano dal bunker granata. Basso e chiuso, il Toro ha infatti una densità al limite e, senza fulmini tra le linee e fuori, la manovra biancoceleste avviene sulla trequarti. Sanabria cerca di sorprendere Luiz Felipe & Co. facendo tutto da solo, ma Strakosha è cauto. In zona granata Ansaldi spinge Muriqi, ma Fabbri lo lascia andare tra le proteste di Inzaghi. Episodio che accende la gara. Non appena è entrato in campo, Lulic ha assunto Sirigu. Poi Lazzari ci prova con un sinistro avvelenato. Opportunità a cui risponde il Toro centrando un clamoroso palo con Sanabria su assist di Belotti e con un altro tiro dalla distanza del paraguaiano. Scintille che innescano un finale spaventoso per i cuori di melograno. Dopo una grande parata di Sirugu su Escalante, Nkoulou tocca Immobile in area e Fabbri concede il rigore. Ciro però tradisce sul colpo e colpisce il palo. Errore che tiene il toro ancora a galla e trasforma il recupero in un posto a sedere sulla porta granata. Luis Alberto ci prova con il destro, ma il tiro è debole. Poi c’è ancora tempo per la Lazio per protestare contro l’intervento di Bremer nella regione di Muriqi e per un clamoroso palo di Lazzari all’ultimo secondo. Due legni salvano il Toro e rimandano il Benevento in Serie B.

BOLLETTINI
Immobile 5: si muove con la sua solita astuzia sulla linea dei difensori granata, ma non riesce a colpire. Fabbri annulla un gol per un dubbio fallo su Nkoulou, poi nel finale saluta i granata commettendo un errore su rigore
Muriqi 6: con lui in campo la Lazio ha un’arma in più sui palloni alti. Tuttavia, quando c’è un dialogo nello stretto e un bel gioco, non è sempre preciso.
Luis Alberto 6.5: accarezza la palla nello stretto e cerca di verticalizzare il gioco, ma il toro si sta difendendo con tanti uomini e non è facile trovare i buchi giusti. I piedi, però, sono ancora raffinati come le idee. Si sorprende con Rincon e si innervosisce
Sirigu 7: attento e test di personalità tra i post. Nella ripresa ha fatto registrare almeno due volte il risultato bloccando la Serie A con il palo che lo ha aiutato su rigore di Immobile.
Ansaldi 6.5: Il Toro gioca solo dalla sua parte e quando attacca in profondità lo fa sempre con i tempi e le maniere giusti.
Sanabria 6: ictus bilaterale. Nel primo tempo lascia solo Belotti per lottare con i difensori della Lazio. Nella ripresa poi il ritmo aumenta, coglie tante buone occasioni e centra un clamoroso palo

READ  Draghi, governo diretto: consultazioni dalle 15.30, chiusura sabato. Salvini: centrodestra diviso

LA TAVOLA
LAZIO-TORINO 0-0
Lazio (3-5-2): Strakosha 6.5; Marusic 6.5, Luiz Felipe 6 (23 ‘st Patric 6), Radu 6.5 (30’ st Parolo 6); Lazzari 6.5, Akpa Akpro 5.5 (30 ‘st Pereira 5.5), Leiva 6.5 (23’ st Escalante 6), Luis Alberto 6.5, Fares 5.5 (17 ‘st Lulic 6.5); Immobile 5, Muriqi 6.
A disposizione: Reina, Alia, Armini, Cataldi. Tutto.: S. Inzaghi 5.5
Torino (3-5-2): Sirigu 7; Izzo 6, Nkoulou 6.5, Bremer 6; Singo 6, Rincon 6 (41 ‘st Baselli sv), Mandragora 5,5, Lukic 5,5, Ansaldi 6,5; Sanabria 6 (41 ‘st Zaza), Belotti 6 (48’ st Verdi).
A disposizione: Ujkani, Milinkovic-Savic, Lyanco, Rodriguez, Bonazzoli, Vojvoda, Linetty, ciao. Tutto.: Nicola 6
Arbitro: Fabbri
Marcatori:
Ammoniti: Strakosha, Luis Alberto, Luiz Felipe (L)
Escluso:
Note: all’84 ‘Immobile (L) colpisce un rigore sul palo

STATISTICHE
La Lazio ha concluso in casa il record di 12 vittorie consecutive in casa in Serie A; è dallo scorso dicembre (1-2 contro Verona) che i successi in casa non mancano.
La Lazio ha interrotto una striscia di 14 partite consecutive contro il Torino in Serie A; non si era prosciugato contro le granate dal dicembre 2013.
Ciro Immobile è il giocatore con più errori sul posto in questa stagione nei primi 5 campionati europei, mancando quattro rigori su otto.
Ciro Immobile ha sbagliato quattro dei suoi ultimi sei tiri in porta in Serie A, tanti errori quanti sono i 39 rigori rimasti in carriera della competizione.
La Lazio è la squadra che ha subito più rigori (99) nelle ultime 10 stagioni (dal 2011/12) nei primi 5 campionati europei.
La Lazio ha concluso il record di 21 partite consecutive senza pareggio in Serie A; era dallo scorso gennaio (1-1 contro il Genoa) che non avevano pareggiato in campionato.
Per la seconda volta sotto la guida di Inzaghi, la Lazio è stata a reti inviolate per due partite consecutive di Serie A, cosa che non accadeva da gennaio 2017.
La Lazio ha mantenuto la porta inviolata contro il Torino per due stagioni consecutive nella partita casalinga per la prima volta dal 1985.
Solo il Real Valladolid (16) ha pareggiato più del Torino (15) in questa stagione nei cinque grandi campionati europei.
La Lazio ha mancato il successo per due partite consecutive (1N, 1P), in questo secondo turno è successo solo a marzo – sconfitte contro Bologna e Juventus.
Il Torino ha vinto solo una delle ultime 17 trasferte di Serie A contro la Lazio (9N, 7P), mancando gol nelle ultime due.
Marco Parolo ha fatto la sua 350esima presenza in Serie A.
Patric ha giocato la sua 100esima partita di Serie A.

READ  ecco i due prodotti pericolosi - Libero Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *