Sicurezza e salute aggiunti ai principi e diritti fondamentali sul lavoro

Sicurezza e salute aggiunti ai principi e diritti fondamentali sul lavoro

Alla recente Conferenza internazionale del lavoro, i delegati hanno approvato una storica risoluzione secondo cui tutti gli Stati membri dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) si impegnano a rispettare e promuovere il diritto fondamentale a un ambiente di lavoro sano e sicuro, indipendentemente dal fatto che abbiano ratificato o meno le convenzioni pertinenti in questo riguardo.

Ciò ha aggiunto il principio di un ambiente di lavoro sicuro e salubre ai principi e ai diritti fondamentali sul lavoro. Fino a poco tempo, c’erano quattro categorie di principi e diritti fondamentali sul lavoro, vale a dire:

  • Libertà di associazione e riconoscimento effettivo del diritto alla contrattazione collettiva;
  • L’eliminazione di ogni forma di lavoro forzato o obbligatorio;
  • L’effettiva abolizione del lavoro minorile;
  • L’eliminazione della discriminazione nell’area del lavoro e dell’occupazione.

La decisione della conferenza significa che la sicurezza e la salute sul lavoro è diventata la quinta categoria. I Principi ei diritti fondamentali sul lavoro sono stati adottati nel 1998 come parte della Dichiarazione dell’ILO sui principi ei diritti fondamentali sul lavoro. In base a tale dichiarazione, gli Stati membri si impegnano a rispettare e promuovere tali principi e diritti. La risoluzione adottata afferma che la Convenzione sulla salute e sicurezza sul lavoro del 1981 (n. 155) e la Convenzione sulla promozione della salute e sicurezza sul lavoro del 2006 (n. 187) devono essere considerate principi fondamentali delle Convenzioni ai sensi della Dichiarazione dell’ILO del 1998 sui Principi e diritti fondamentali sul lavoro, come modificata nel 2022. Queste due convenzioni stabiliscono i principi e i diritti fondamentali relativi alla sicurezza e salute sul lavoro (SSL) e servono alla base delle misure di sicurezza e salute più avanzate.

In questo contesto, è importante che i governi, i datori di lavoro, i dipendenti, i professionisti della SSL e le altre parti interessate coinvolte nei processi decisionali siano ben informati delle implicazioni dell’inclusione del diritto alla sicurezza e alla salute come principio fondamentale e del diritto a lavorare in l’elaborazione e l’attuazione di politiche e programmi in materia di SSL. L’importanza vitale della sicurezza e salute sul lavoro è stata dimostrata in modo convincente dalla pandemia di Covid-19 e dal suo impatto profondo e trasformativo sul mondo del lavoro.

READ  Notizie Berkelland » L'assessore Betsy Wormgoor lancia un programma sullo stile di vita per l'istruzione secondaria

Il Suriname ha adottato le Convenzioni ILO n. 155 e n. 187 non ancora ratificato. La legge sulle condizioni di lavoro (Arbowet) appena presentata nel DNA si basa principalmente su queste 2 convenzioni. A causa della risoluzione adottata e dell’emendamento della dichiarazione ILO del 1998, pur non avendo ratificato questi trattati, il Suriname sarà obbligato, in quanto Paese membro, a rispettare questi due strumenti dell’ILO e il nostro Paese dovrà riferire su questo ogni anno fino a quando non ha ratificato questi trattati. Il Ministero dell’AWJ si sta attualmente preparando alla ratifica dei due trattati citati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *