Slot Bruins: la maggior parte dei ministri ha utilizzato l’e-mail privata per lavoro |  Interno

Slot Bruins: la maggior parte dei ministri ha utilizzato l’e-mail privata per lavoro | Interno

Il ministro scrive che la maggior parte lo ha fatto “occasionalmente”, ad esempio per modificare o stampare documenti, o per inviare messaggi ad account aziendali. Inoltre, i dispositivi di lavoro non funzionanti a volte erano il motivo per inoltrare collegamenti o documenti alle riunioni a un indirizzo privato.

I ministri Dilan Yeşilgöz (Giustizia), Robbert Dijkgraaf (Istruzione), Sigrid Kaag (Finanze), Kajsa Ollongren (Difesa), Karien van Gennip (Affari sociali) e Micky Adriaansens (Affari economici) hanno utilizzato i propri indirizzi e-mail. Ollongren, Van Gennip e Adriaansens hanno utilizzato anche altri servizi di messaggistica come WhatsApp, così come Liesje Schreinemacher (Commercio estero), Henk Staghouwer (Agricoltura) e Christianne van der Wal (Natura e azoto), tra gli altri.

Secondo Bruins Slot, non ci sono incidenti di sicurezza noti. Non c’è nemmeno motivo di pensare che i documenti non siano stati archiviati, scrive.

Il ministro ha chiesto informazioni ai ministeri dopo che il ministro Hugo de Jonge (Edilizia pubblica) ha ammesso di aver utilizzato la sua e-mail privata per questioni professionali. Ministri e Segretari di Stato sono fortemente sconsigliati dall’utilizzare la propria posta elettronica per motivi di lavoro.

Tuttavia, Bruins Slot scrive: “In pratica possono verificarsi situazioni in cui il metodo di lavoro prescritto viene deviato. Secondo lei, è responsabilità dei ministri soppesare gli interessi.

READ  PIL, riapertura e sostegno: quanto crescerà l'economia italiana nel 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *