Studio principale: le alte temperature danneggiano la vista delle persone anziane

Studio principale: le alte temperature danneggiano la vista delle persone anziane

Quindi vivere in un luogo caldo tutto l’anno può essere dannoso per la vista delle persone anziane e questo problema non farà che peggiorare con l’aumento delle temperature e l’invecchiamento della popolazione.

Risultati preoccupanti

Per 5 anni, i ricercatori dell’Università di Toronto hanno seguito 1,7 milioni di americani di età pari o superiore a 65 anni che vivevano ancora nello stato in cui erano nati. Il gruppo è stato costantemente interrogato sulla visione.

Contemporaneamente è stata determinata la temperatura media delle residenze del gruppo.

Quando i ricercatori hanno confrontato le temperature medie con lo sviluppo della disabilità visiva, hanno scoperto che coloro che vivevano in aree in cui la temperatura media era superiore a 15°C avevano il 44% di probabilità in più di avere gravi disabilità visive rispetto a coloro che vivevano con una temperatura media inferiore a 10°C. °C.

L’autore principale è preoccupato per i risultati dati l’aumento delle temperature, ma sottolinea che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il grado di correlazione.

“Questo collegamento è molto preoccupante se ulteriori ricerche lo confermeranno. A causa del cambiamento climatico, prevediamo che le temperature globali aumenteranno”, ha affermato l’autore principale Esme Fuller-Thomson, professore presso l’Institute of Life Course and Aging presso l’Università di Toronto.

È interessante notare che lo studio ha anche scoperto che la relazione tra temperatura media e grave disabilità visiva era la stessa indipendentemente da età, sesso, reddito e livello di istruzione.

Inoltre, l’associazione era più pronunciata nelle persone di età compresa tra 65 e 79 anni.

La causa è un mistero

I ricercatori non sanno ancora esattamente perché un clima caldo influisce sulla vista delle persone anziane.

Le possibili cause sono una maggiore possibilità di esposizione alla luce ultravioletta dai raggi del sole, più inquinamento atmosferico, più infezioni e una maggiore degradazione dell’acido folico.

L’aumento delle temperature influisce sull’inquinamento atmosferico aumentando lo smog quando fa caldo. Lo smog si crea quando l’inquinamento di automobili, fabbriche e altre fonti reagisce alla luce solare e al calore.

La temperatura influenza il rischio di infezioni perché, ad esempio, i batteri nel mare crescono meglio in condizioni calde, il che aumenta il rischio che i bagnanti contraggano infezioni.

L’acido folico fornisce una circolazione sanguigna efficiente e, a temperature più elevate, si rompe più velocemente, soprattutto nelle persone anziane, perché i loro vasi sanguigni sono più deboli rispetto ai giovani.

I ricercatori sottolineano la necessità di ulteriori ricerche in questo settore e l’impatto dell’aumento delle temperature in particolare sugli anziani e sui disabili.

READ  Previsioni del tempo. Gli inverni in Europa, come e perché è cambiato il traffico, esploriamo "3B Meteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *