Tesla Model 3: ecco quanto si è evoluta dal suo lancio grazie agli aggiornamenti

Molto spesso ne abbiamo parlato come Tesla sta evolvendo le sue auto pubblicazione aggiornamenti software tramite OTA che aggiungono costantemente nuove funzionalità e migliorano quelle esistenti. Si tratta di una soluzione molto simile a quella presente, ad esempio, sugli smartphone e che finalmente sta cominciando ad apparire su modelli di altri produttori. Per capire meglio come un’auto può evolversi in poco tempo grazie agli aggiornamenti, Tesla ha voluto “fare una foto” del passo avanti rispetto al modello 3 da quando sbarcato in europa nel febbraio 2019.

Lo dice il produttore americano in questi 22 mesi introduce ben oltre 70 nuove funzionalità sulla Model 3 grazie agli aggiornamenti che sono stati tutti distribuiti gratuitamente. Nello specifico, sono stati rilasciati 25 aggiornamenti per la funzione Autopilota, più di 20 per i servizi di intrattenimento e più di 30 per le funzioni del veicolo.

Tra le novità più importanti arrivate sulla Tesla Model 3 dal suo debutto in Europa si citano velocità di ricarica migliorata, un aumento della potenza del 5%, l’arrivo della modalità Sentry, della modalità Track e della visualizzazione di guida con segnali di stop e semafori integrati.

Con l’arrivo versione software 10, i proprietari di una Tesla Model 3 potevano farlo servizi di intrattenimento come Netflix, YouTube e molti videogiochi. Questi numerosi aggiornamenti software hanno reso la Model 3 più sicura, più efficiente e più divertente. Tutto questo è bene sottolineare ancora una volta, senza dover andare in officina per fare gli aggiornamenti.

E con l’arrivo del prossimo grande aggiornamento V11 promesso entro la fine dell’anno, il Model 3 dovrebbe beneficiare di molte nuove funzionalità. Inoltre, è noto da tempo che Tesla sta sperimentando con alcuni clienti. le nuove funzioni avanzate di guida autonoma questo giorno sarà disponibile anche per tutti i possessori di Model 3. Funzionalità che saranno sempre disponibili tramite un semplice aggiornamento OTA.

READ  Il car sharing FCA può essere noleggiato su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *