un bambino di due anni è annegato. “Gettato in mare dalla madre” – Corriere.it

a partire dal Modifica cronache

è successo intorno alle 22:30 Il piccolo è annegato in mare, stanno indagando i fucilieri

Un bambino di due anni è morto domenica intorno alle 22:30. Annegati in mare, a Torre del Greco. Questa è la prima notizia sparsa trapelata al momento sulla scoperta del bambino senza vita. Sul posto i carabinieri, coordinati dal magistrato della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, che approfondiscono la storia.

Secondo i testimoni

sua madre, che vive a Torre del Greco, avrebbe tentato di suicidarsi con il bambino. La donna lo avrebbe gettato in acqua e poi è saltata, ma è stata arrestata appena in tempo. Tuttavia, il salvataggio non è stato sufficiente per salvare il nipote.

arrivato alla spiaggia della Scala, dove il piccolo, che era lì con la madre in circostanze da chiarire, si trovò in mare; subito dopo, la donna sarebbe saltata in acqua. I giovani sarebbero intervenuti per i soccorsi. Non c’era niente da fare per il bambino e gli operatori sanitari del 118 non hanno potuto fare a meno di notare la sua morte. Il tratto di spiaggia è stato sequestrato, così come il corpo messo a disposizione della giustizia. I presenti sono stati ascoltati mentre la donna è ancora in caserma, interrogata dal pm. E appunto: non è escluso che la donna abbia tentato il suicidio dopo aver ucciso il figlio.

Sulla spiaggetta dove è avvenuto il dramma, ora là, lasciata da uno sconosciuto,
una croce di legno. I rilievi realizzati dai fucilieri sono ancora visibili sulla sabbia si sono esibiti durante la notte, prima che la spiaggia fosse sequestrata. Poi ci sono le voci di chi vive di fronte al mare: è impensabile che una madre riesca a uccidere il nipote. una terribile tragedia sospira una vecchia, che aggiunge di non aver dormito in un batter d’occhio. Per tutta la notte c’è stato un via vai di auto e mezzi di soccorso – racconta un altro residente -. Non dimenticherò mai quello che è successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *