Un buon anno per lo Spazio

Il 2021 è stato un grande anno per lui Spazio, soprattutto per l’esplorazione dello spazio con sonde e robot (rover) nel sistema solare. La prima parte dell’anno è stata caratterizzata da un focus particolare su Marte con l’atterraggio del rover Perseverance della NASA (fotografato in modo spettacolare e senza precedenti) e del rover cinese Zhurong, che ha reso la Cina il secondo Paese dopo gli Stati Uniti ad atterrare con un rover su suolo marziano. . La perseveranza ha già iniziato a esplorare il pianeta e a raccogliere campioni, che la NASA e l’Agenzia spaziale europea (ESA) sono fiduciose di portare un giorno sulla Terra per l’analisi.

Oltre ad entrare nell’atmosfera solare, diventando l’oggetto costruito dall’umanità che si è avvicinato di più al Sole, la Parker Solar Probe ha osservato Venere, pianeta al centro di rinnovato interesse scientifico con diverse missioni in programma per studiarlo meglio. La sonda spaziale Juno, a lungo in orbita attorno a Giove, ha continuato ad osservare il pianeta più grande del sistema solare e la sua luna più grande, Ganimede, che potrebbe nascondere un oceano sotto il suo spesso guscio di ghiaccio.

Oltre a pensare a Marte, la Cina ha messo in orbita una prima parte della sua nuova stazione orbitale di Tiangong, sulla quale hanno già abitato alcuni astronauti, a conferma delle grandi ambizioni spaziali cinesi. Sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), la cosa più grande mai costruita in orbita, si sono alternati decine di astronauti e astronauti, continuando a condurre importanti esperimenti e fornendoci fotografie della Terra altamente suggestive.

Ma il 2021 è stato anche l’anno del cosiddetto “turismo spaziale”, con Virgin Galactic, Blue Origin e SpaceX che hanno fatto i loro primi lanci con equipaggio, aprendo brevi tour appena oltre l’atmosfera con biglietti degni di diverse centinaia di migliaia di dollari. SpaceX nel frattempo ha continuato a rifornire la ISS e a trasportare gli astronauti alla Stazione, oltre a sperimentare con la sua enorme astronave Starship con la quale spera di raggiungere un giorno Marte.

L’anno si è concluso con un altro grande successo: il tanto atteso lancio del James Webb Space Telescope, il telescopio spaziale più grande e potente di sempre. Questo ci permetterà di esaminare il nostro passato cosmico mentre costruiamo il nostro futuro nello spazio.

READ  Burioni: "Il vaccino Pfizer? La più grande azienda nella storia della scienza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *