Una vita più sana?  Guarda il tuo lavoro.

Una vita più sana? Guarda il tuo lavoro.

Chiedete alle persone per strada come definiscono “essere sani” e spesso sentirete una forma della “vecchia” definizione di salute in cui l’assenza di malattie è fondamentale. Alcuni lo integrano con giudizi di valore su ciò che costituisce uno stile di vita sano. Certamente avere un lavoro (dignitoso) non è spesso menzionato.

Boyd Thijssens, presidente della NVAB
Boyd Thijssens, presidente della NVAB

Tuttavia, nella definizione positiva di salute di Huber, “la capacità delle persone di far fronte alle sfide fisiche, emotive e sociali della vita e di raggiungere quanta più autodeterminazione possibile”, ora adottata dai professionisti, il contesto lavorativo è un luogo importante da dove viene questa capacità. Oppure può morire per un lavoro inappropriato o addirittura malsano.

L’importanza del lavoro è evidente anche quando guardiamo ai determinanti della salute (determinantsofhealth.org). Le cure mediche riguardano solo l’11% della nostra salute. Oltre ai fattori genetici (22%), sono soprattutto i fattori ambientali (7%), i fattori comportamentali (36%) ei fattori sociali (24%) a determinare la salute di una persona. Quel lavoro è ora un luogo ideale per influenzare questi ultimi tre fattori.

Smetti di fumare, fai abbastanza esercizio fisico e mangia sano. Ma pensa anche al tuo lavoro.

Il fatto che la partecipazione al lavoro sia così importante per la salute di una persona è evidente anche dagli studi del team di Lex Burdorf.1.2 Iniziare con un lavoro retribuito ha dato alle persone nel loro studio un enorme miglioramento della salute mentale e fisica, costi sanitari ridotti, un senso di maggiore autocontrollo sulla vita con più apprezzamento e più felicità sperimentata. .

Eppure il lavoro non è sempre salutare. Ogni anno nei Paesi Bassi muoiono ancora circa quattromila persone per disturbi legati al lavoro e metà dell’assenteismo è legato alle condizioni di lavoro di una persona. L’Associazione olandese per la medicina del lavoro e del lavoro si è posta il compito di fare qualcosa al riguardo: “Nessuno dovrebbe ammalarsi a causa del lavoro, e nessuno che sia ancora in grado e disposto a lavorare dovrebbe essere messo da parte per malattia. Proprio perché il lavoro può contribuire tanto alla salute di qualcuno. In qualità di medico del lavoro, non sono quindi i farmaci, ma le modalità di lavoro che prescrivo.

READ  Ecco il destino del sistema solare in più di 100 miliardi di anni - Notizie scientifiche

In un momento in cui viviamo più a lungo, lavoriamo più a lungo e affrontiamo sempre più la vita con uno o più disturbi, sarebbe bello se ogni persona per strada potesse dire che la propria salute è fortemente influenzata dal proprio stile di vita. Quindi sì, non fumare, fare abbastanza esercizio e mangiare sano. Ma pensa anche al tuo lavoro. Non sopravvaluti facilmente l’importanza di questo per la tua salute.

Note a piè di pagina

1. van Rijn RM, Robroek SJ, Brouwer S, Burdorf A. Influenza della cattiva salute all’uscita dal lavoro retribuito: una revisione sistematica. Occupare Ambiente Med. 2014 ; 71(4): 295-301. doi:10.1136/oemed-2013-101591. Pubblicato online il 29 ottobre 2013. PMID: 24169931.

2. van Rijn RM, Carlier BE, Schuring M, Burdorf A. Lavoro come trattamento? L’efficacia dei programmi di reimpiego per i lavoratori disoccupati con gravi problemi di salute mentale sulla salute e sulla qualità della vita: una revisione sistematica e una meta-analisi. Occupare Ambiente Med. 2016; 73(4): 275-9. doi:10.1136/oemed-2015-103121. Pubblicato online il 6 gennaio 2016. PMID: 26740687.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *