Unicredit e Intesa Sanpaolo, clienti allarmati: attenti all’ultima truffa

Unicredit e Intesa Sanpaolo, clienti allarmati: attenzione all’ultima truffa. Riesco a cancellare il mio conto corrente con un semplice trucco

Capita sempre più spesso di dover diffidare dei tentativi di phishing, l’ultima frontiera dei furti online. La più recente riguarda questi due colossi bancari.

Unicredit (AnsaFoto)

Non c’è mai un riparo completo contro tentativi di truffa online. La maggior parte delle nostre transazioni finanziarie vengono ora effettuate tramite l’uso di uno smartphone o di un computer. Con la rinuncia sempre più diffusa al contante, aumentano anche i rischi associati agli hacker. Anche le grandi banche internazionali non ne sono immuni, per di più sono spesso nella lista delle piattaforme rischiose. Tra questi personaggi anche UniCredit, presa di mira da una nuova truffa criminale. Non è una novità che alcuni clienti si lamentino che il loro conto corrente venga sistematicamente ridotto con prelievi fittizi. Ciò avviene tramite phishing, inviando posta piratata. Scopriamo insieme di cosa si tratta, visto che può riguardare anche i correntisti Intesa Sanpaolo.

Unicredit e Intesa Sanpaolo, nuova truffa per i clienti: il messaggio incriminato

Intesa San Paolo
Intesa Sanpaolo (AnsaFoto)

il messaggio ricevuto per posta si legge testualmente:

Caro cliente,
Siamo spiacenti di informarti che abbiamo deciso di sospendere le tue operazioni sul nostro sito e sulla tua carta perché hai ignorato la precedente richiesta di conferma della tua identità e di attivazione dei servizi PSD2 che ora è lo standard europeo.
Per poter riutilizzare la tua carta, ti preghiamo di confermare le informazioni fornite sul nostro sito al momento della registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la indirizzerà al nostro sito nella sezione dedicata ai controlli. È richiesto un aggiornamento di un giorno.
Vi ringraziamo in anticipo per il vostro tempo.
Cominciare:
CLICCA QUI
Ti ricordiamo che fino a quando non sarà effettuata la verifica, non potrai effettuare le seguenti operazioni:
Preleva presso un bancomat o un punto vendita.
Eseguire ricariche.
Effettua pagamenti online o presso il punto vendita.
Effettua bonifici”.

LEGGI ANCHE >>> Postepay, fai attenzione a questo messaggio: in questo modo svuotano il tuo conto

READ  cosa cambia dal 2 agosto 2021 e perché bisogna stare attenti

LEGGI ANCHE >>> Instagram, rivoluzione del tempo: le storie cambiano per sempre

Ovviamente, come sempre ricordato in questi casi, l’unico modo per sfuggire a qualsiasi tentativo di truffa è eliminare immediatamente l’e-mail ricevuta e non fare mai clic su un collegamento elencato. Le banche sottolineano che tali comunicazioni non vengono mai inviate tramite queste e-mail e quindi non dovresti credere a ciò che ricevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.