USA 2020, Biden a due passi dalla Casa Bianca: occhi sul Nevada

Biden: “Quando il conteggio sarà finito, saremo i vincitori” Mercoledì sera presto, Biden è riapparso al Chase Center di Wilmington, Delaware: non è ancora il momento di rivendicare la vittoria, ma il candidato democratico sembra essere salito sul palco in una sorta di prove generali come presidente. “Non sono qui per dichiarare che abbiamo vinto, ma per dirvi che quando il conteggio sarà finito, crediamo che saremo i vincitori”, ha detto.

“Nessuno ci sta portando via la nostra democrazia, né oggi né mai. Ieri, la democrazia ha dimostrato ancora una volta di essere il cuore di questa nazione. Anche in una pandemia, un numero senza precedenti di americani ha votato “ha aggiunto Biden. Non ne ho mai dubitato, non più dubbi: qui il potere è nelle mani del popolo ed è il popolo che determina chi è il presidente degli Stati Uniti”, ha aggiunto.

Trump torna a fomentare lo spettro della frode Donald Trump non corrisponde, tuttavia. E mentre la campagna elettorale del 2020 è stata una delle più tese e divisive della storia recente, è probabile che il periodo post-elettorale sia anche peggiore, con la prospettiva di una battaglia legale senza fine sul voto. corrispondenza e conteggio, e un’incertezza che si teme potrebbe anche portare a tensioni e disordini sociali. La principale minaccia di Trump è il ricorso alla Corte Suprema, quello che lui stesso ha chiuso in quattro anni con la nomina di tre giudici Tory, formando una maggioranza di sei su tre che colloca l’ala liberale dell’Alto Corte in netta minoranza.

READ  Roma, via all'era Friedkin - Forzaroma.info

“Ci stanno derubando delle elezioni, non le permetteremo”, ha attaccato il presidente, contestando la continuazione del ballottaggio in Pennsylvania, Georgia, North Carolina, Georgia, Michigan e Wisconsin. “La scorsa notte ero saldamente in testa in molti stati decisivi. Poi uno ad uno i vantaggi sono magicamente scomparsi”, ha twittato, riferendosi probabilmente al sorpasso di Biden in Michigan e Wisconsin. e denunciando anche quella che lui chiamava una valanga di carte. arrivati ​​”di sorpresa” ai seggi elettorali.

Verso un’azione legale in Michigan, Georgia e Pennsylvania Nel frattempo, la sua campagna ha annunciato un’azione legale in Michigan, Georgia e Pennsylvania per sospendere immediatamente il conteggio dei voti fino a quando allo staff del presidente non sarà concesso un accesso significativo alle stanze elettorali per verificare che tutto procede bene. Ed è anche pronto a chiedere un riconteggio dei voti in Wisconsin.

Biden è il candidato più votato di tutti i tempi Sebbene Biden non possa ancora celebrare la conquista della Casa Bianca, può ancora vantarsi del titolo di candidato più votato nella storia delle elezioni presidenziali statunitensi. Con oltre 70 milioni di voti, ha sconfitto Barack Obama, che nel 2008 ha vinto 69.498.516. Donald Trump ha raccolto finora poco più di 68 milioni di voti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *