Viaggiare gratis con i mezzi pubblici molto semplice: il pagamento con OVpay può essere bypassato

Viaggiare gratis con i mezzi pubblici molto semplice: il pagamento con OVpay può essere bypassato

RTL Nieuws ha effettuato diversi viaggi “gratuiti” con carte virtuali usa e getta nelle ultime settimane. Sono facili da realizzare tramite un’app gratuita. Puoi usarlo per viaggiare con OVpay. Questo è il successore della chip card del trasporto pubblico, con la quale puoi anche effettuare il check-in con una carta bancaria o uno smartphone. RTL Nieuws ha deciso di non menzionare il nome dell’applicazione utilizzata.

Biglietto valido

Non è richiesto alcun saldo per viaggiare con OVpay: le spese di viaggio vengono addebitate solo nelle ore notturne. I viaggiatori possono aggirare il pagamento rimuovendo la carta virtuale dopo il pagamento. Una normale carta bancaria viene bloccata se un addebito fallisce. Ma la carta virtuale non esiste più. I viaggiatori possono semplicemente creare una nuova carta usa e getta per il loro prossimo viaggio.

Al momento del check-in, gli autisti vedono solo che hai effettuato il check-in e dove è avvenuto. Risulta quindi che il viaggiatore abbia un biglietto valido come un altro. In questo video puoi vedere cosa succede quando un autista controlla un biglietto usa e getta:

Bastano meno di 5 minuti per scaricare l’app e registrarsi. Fare una carta usa e getta richiede meno di un minuto alla volta.

“Utilizzando la tecnologia più recente, il check-in e il check-out sui trasporti pubblici rimangono sicuri e affidabili”, scrive Translink (la società dietro OVpay) come motivo per sostituire la smart card del trasporto pubblico con OVpay. “Lo introdurremo a livello nazionale solo quando saremo sicuri che funzioni. Deve essere buono e deve essere affidabile”.

“È molto doloroso”, afferma l’esperto di computer Brenno de Winter, che durante l’introduzione della smart card per i trasporti pubblici ha dimostrato che il pass potrebbe essere violato. “Se stai sviluppando un nuovo sistema, devi sapere come può essere abusato. Se le persone lo fanno in massa, hai un problema. Prova a dar loro la caccia.”

READ  "Il governo deve affrontare molti più agricoltori per raggiungere gli obiettivi di azoto"

Cos’è OVP?

La smart card del trasporto pubblico scomparirà. Le aziende di trasporto hanno riservato 100 milioni di euro per il successore di OVpay, che include anche il check-in con carta bancaria. Ad esempio, è stato necessario sostituire o modificare più di 60.000 lettori di tessere e varchi. Finora è possibile viaggiare solo a tariffa piena.

OVpay è disponibile quasi a livello nazionale. Solo sui tram e autobus RET a Rotterdam e sui treni da Blauwnet a Overijssel non è ancora possibile effettuare il check-in con una carta bancaria (digitale). Dovrebbe essere la fine di maggio, dice Translink.

Le carte di pagamento virtuali sono pratiche, ad esempio, per effettuare un acquisto una tantum in un negozio online. Che sia anche possibile viaggiare semplicemente “gratuitamente” con questo è stato riferito a RTL News da Brian Sommer.

“La strip card è stata sostituita dalla smart card per il trasporto pubblico. E ora che finalmente funziona, faranno qualcos’altro”, sospira. “Sono stati investiti così tanti soldi. Non può essere vero, vero?”

Ha provato a sollevare il problema con Translink, ma ha ricevuto una risposta alla sua e-mail solo dopo che RTL News ha contrassegnato il messaggio e posto domande.

OVpay non verrà adeguato

Translink afferma in una risposta a RTL Nieuws di essere a conoscenza del metodo della carta usa e getta digitale, ma non intraprende alcuna azione per rendere l’abuso più difficile o impossibile.

“Fortunatamente, la maggior parte dei viaggiatori è in buona fede, ma noi non siamo ingenui e, come con tutti gli altri sistemi di pagamento e settori, sfortunatamente ci sono tentativi di frode”.

READ  Il Senato boccia la legge sulla vaccinazione dei bambini

La società, in collaborazione con la Payments Association, che rappresenta le banche, avverte che le banche possono combattere i truffatori. “Alla fine, i danni saranno sempre recuperati da questi titolari di carte”, scrivono le organizzazioni. “Possono essere banditi a lungo dagli emittenti di carte (dalle banche) dalla maggior parte dei loro servizi”.

De Winter si aspetta che Translink tenti sicuramente di rintracciare un certo numero di truffatori. “Diventa difficile quando sono migliaia, ma basta prenderne 25 per avere un impatto. Fa paura. Perché se ti beccano hai un grosso problema. È più difficile aprire un conto in banca o una polizza assicurativa oppure accendere un mutuo.

OVpay è attualmente utilizzato per circa il 4% di tutti i viaggi di trasporto pubblico. In caso di abuso su larga scala tramite le carte di pagamento di una banca, tutte le carte di pagamento di quella banca possono essere bloccate per OVpay, continua Translink. Non è quindi più possibile per nessun cliente di questa banca viaggiare con la propria carta di credito.

Anche se il conto degli abusi ricadrà sulle aziende di trasporto, l’associazione di categoria OV-NL non vuole rispondere.

Responsabilità

In tutti i viaggi che RTL Nieuws ha effettuato per questa ricerca con carte virtuali usa e getta, le persone hanno anche effettuato il check-in in modo diverso. Tutti i viaggi vengono quindi effettuati con un altro biglietto valido oltre al biglietto usa e getta.

Abbiamo deciso di non menzionare l’applicazione utilizzata, per non dare un manuale alle persone che vogliono sfruttare la vulnerabilità di OVpay. Eppure pubblichiamo su questo argomento, perché bastano pochi minuti per aggirare un investimento da 100 milioni di euro. Le aziende di trasporto pubblico sono finalmente le vittime: mancano i soldi, senza che gli autisti possano verificarlo.

READ  2 notizie spingono Piazza Affari ma il salto di un titolo fa scalpore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *