Vitens vende no ai produttori di cibo per mancanza di acqua potabile

PAPÀ

Notizie ONS

L’azienda di acqua potabile Vitens ha già dovuto negare l’acqua a cinque produttori alimentari quest’anno, conferma l’azienda dopo aver riportato sul quotidiano olandese FD. Overijssel e Gelderland, in particolare, stanno affrontando un’imminente penuria d’acqua per le imprese.

“Di tanto in tanto è successo prima, ma mai su questa scala”, afferma un portavoce della più grande azienda di acqua potabile dei Paesi Bassi. “E l’anno non è ancora finito.”

La carenza d’acqua nei Paesi Bassi è una preoccupazione ormai da tempo. Il consumo è in aumento a causa della crescita della popolazione e dell’aumento della domanda delle imprese. Mentre l’interno in particolare è stato afflitto dalla siccità più spesso negli ultimi anni a causa del cambiamento climatico.

acqua domestica

A dicembre, Vitens ha avvertito una lettera alla provincia di Overijssel che anche l’approvvigionamento di civili potrebbe essere minacciato in futuro.

“Non è ancora il caso che non possiamo rifornire le famiglie”, ha affermato il portavoce. Questo non dovrebbe accadere. Vitens è obbligata a fornire acqua alle famiglie nelle regioni in cui opera.

Questo obbligo non si applica alle consegne alle aziende. “Ma si vuole evitare che le aziende del settore alimentare non ricevano acqua potabile in modo che non possano produrre cibo”. Queste aziende sono legalmente obbligate a utilizzare acqua potabile nei loro processi. “Ma ora siamo arrivati ​​a questo.”

READ  Fed: tassi prossimi allo zero almeno fino al 2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.