vuole vendere il 30% – Libero Quotidiano

John elkann, con una fortuna di 24 milioni di dollari, è uno degli uomini più influenti e ricchi del pianeta. Ora il nipote di Gianni Agnelli prevede di vendere il 30 per cento di Juventus. Al 30 giugno 2020, l’indebitamento netto del club nei confronti della Juventus era di 385,2 milioni. Lo rivela Dagospia con notizie che possono davvero cambiare la storia del calcio italiano e non solo.

“La holding della famiglia Agnelli, che già detiene la maggioranza assoluta della Juventus, con una quota del 63,76%, in poco più di un anno avrà un margine ancora maggiore per vendere azioni senza perdere il diritto di condurre l’attività con piena libertà “, ha scritto CalcioeFinanza.it.

Qualche giorno fa c’è stato il grido di dolore di Andrea Agnelli sulla crisi che ha colpito il calcio mondiale all’epoca della pandemia: “Nel biennio 2020-2021, il mondo del calcio subirà perdite fino a 8,5 miliardi. La scorsa stagione abbiamo avuto stadi vuoti per 3-4 mesi, la stagione in corso si svolgerà interamente senza tifosi allo stadio. Per quanto riguarda i diritti televisivi, ci sono emittenti che non pagano e contrazioni ovunque ”. Una lamentela non nuova dal presidente della juventus che già quest’estate aveva denunciato i grandi limiti finanziari delle società di calcio.

Lo stesso Elkann, cugino di Andrea, aveva infatti sottolineato che “sul mercato quest’anno ci sono stati movimenti per 3,9 miliardi contro i 6,5 di un anno fa, ovvero 2,6 miliardi in meno in un anno. È chiaro che dobbiamo metterci al riparo e fare qualcosa di diverso in base al format delle competizioni europee: dobbiamo pensare alle prossime, nuovi consumatori del prodotto calcio, generazione Z, e chiedendosi se questo è il prodotto che vogliono “. Molte aziende, infatti, stanno adottando il metodo per garantire che l’importo dello stipendio per la stagione 2020/2021 possa essere ripartito su due anni.

READ  VACCINO, Dietro Fronte di ASTRAZENECA. "Non arriverà in breve tempo." Ecco cos'è successo, il VIDEO »ILMETEO.it

Ma questa scelta di Elkann alla Juve potrebbe significare anche una sorta di tradimento familiare. Perché Agnelli avrebbe lasciato il club, invece di un altro cugino di Elkann: Alessandro Nasi chi potrebbe sostituire lo stesso John che ora ha Ad interim alla Ferrari.

Stellantis debutta anche a Wall Street, apre oltre l'11%

Video su questo argomento

TMNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *