12 fenomeni naturali, uno al mese, da vedere almeno una volta nella vita

Siamo in soggezione di fronte alle imponenti costruzioni artificiali nel mondo: le Piramidi in Egitto, il Taj Mahal in India, il Colosseo a Roma, i grattacieli di New York e Notre Dame a Parigi e ancora e ancora … Madre Natura è ancora più potente. Le sue creazioni, i suoi misteri, le sue dimensioni ci lasciano senza parole come poche altre cose al mondo. Non solo perché la natura ha il potere di farci stare bene, ma soprattutto perché ci fa sentire meglio – pensa a quante volte diciamo che vogliamo fare una passeggiata in riva al mare o in montagna, o che vuoi trascorrere una giornata nel bosco o in riva al lago aiutaci a mettere ordine nelle nostre idee, per trovare una soluzione a un problema o anche per trovare ispirazione.

Non è difficile capire perché. C’è anche un argomento che riguarda lo studio dell’attrazione dell’uomo per la natura. Questo è il cosiddetto biofilia, una caratteristica distintiva dell’umanità identificata a metà degli anni ’80 da bEO Wilson. Professore di Harvard e relatore ospite nelle università di tutto il mondo, Wilson ha confessato di preferire la foresta della Guinea, con tutte le sue difficoltà, agli ambienti ricchi ma artificiali delle università. Il motivo era semplice: “Sono attratto dalla natura”, ha detto, e ha chiamato questa attrazione “biofilia”. Non solo, secondo altri studi, come quelli condotti da Laboratorio di ecologia affettiva presso l’Università della Valle d’Aosta dal Prof. Giuseppe Barbiero, la nostra attenzione si rigenera più velocemente e meglio con l’immersione in un contesto naturale; finalmente l’uomo, secondo la scienza – ma anche secondo la nostra esperienza – sarebbe in grado di farlo stabilire forti relazioni con l’ambiente.

Per questo ci meravigliamo di un tramonto, l’aurora boreale, una foresta millenaria … Ci sono, quindi, alcuni dettagli fenomeno naturale, visibile solo in determinati periodi dell’anno e solo in determinati luoghi, che sono così raro e particolare per essere quasi incredibile finché non li vedi dal vivo.

Ne abbiamo selezionati 12, uno al mese, dalla gallery.

READ  La linguista Cecilia Robustelli: "Le parole discriminano le donne, ma non è colpa dell'italiano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *